AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Nato minaccia intervento in Kosovo

Vox
Condividi!

“La nostra missione di pace in Kosovo è focalizzata sul mandato ricevuto dall’Onu: dovesse la situazione deteriorare siamo pronti a intervenire.

Il dialogo è l’unica soluzione per la regione”.

Lo ha detto Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, nel corso della conferenza stampa con il leader serbo Aleksandar Vučić.

Questo ha il destino nel nome. Come se l’intervento di anni fa non fosse bastato. Ha trasformato il Kosovo nella base logistica dei terroristi islamici in Europa.

L’Occidente doveva aiutare la Serbia a risolvere il problema islamico nei suoi territori. Ha fatto il contrario. Perché l’Occidente non fa gli interessi dei propri popoli, ma soddisfa i pruriti di una élite corrotta e marcia.

“La Serbia è pronta a rispettare tutti i trattati che ha firmato, vogliamo evitare ogni possibile escalation con la Nato: crediamo di non avere dato adito a nessuna provocazione”.

Lo ha detto il presidente serbo Aleksandar Vučić nel corso della conferenza stampa con Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, aggiungendo di non ritenere che esistano “rischi reali” di una “escalation” e accusando la leadership kosovara di “retorica politica”.

“Da 180 giorni ci accusano di preparare azioni militari ma non è accaduto nulla. Abbiamo bisogno di un approccio razionale, di negoziati, di trovare compromessi. E noi siamo pronti”.




Un pensiero su “Nato minaccia intervento in Kosovo”

I commenti sono chiusi.