AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Morto Niccolò Ghedini, l’avvocato del ‘diavolo: il senatore aveva 62 anni

Vox
Condividi!

A quanto apprende l’Adnkronos, è morto il senatore Niccolò Ghedini. Nato a Padova il 22 dicembre 1959, Ghedini è stato a lungo legale di Silvio Berlusconi e dal 2001 parlamentare con Forza Italia. “Addio a Niccolò Ghedini, uno degli amici con cui ho condiviso trent’anni di storia politica, e una delle persone più disinteressate che siano state a fianco di Silvio Berlusconi. Ha lottato come un leone, e scompare in campagna elettorale, come un combattente indomito che sceglie di cadere sul campo”, dichiara all’Adnkronos il vicepresidente del gruppo di Forza Italia alla Camera, Gianfranco Rotondi.

“Ci ha lasciato il nostro Niccolò. Non ci sembra possibile ma purtroppo è così. Il nostro dolore è grande, immenso, quasi non possiamo crederci: tre giorni fa abbiamo lavorato ancora insieme. Cosa possiamo dire di lui? Un grande, carissimo amico, un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita. Ci mancherai immensamente, e ci domandiamo come potremo fare senza di te. Niccolò caro, Niccolò carissimo, ti abbiamo voluto tanto bene, te ne vorremo sempre. Addio, ciao. Per noi sei sempre qui, tra noi, nei nostri cuori. Un forte, fortissimo abbraccio”. Così sulla sua pagina Facebook Silvio Berlusconi esprime il suo cordoglio. Il cav posta una foto sorridente del suo storico legale.




Un pensiero su “Morto Niccolò Ghedini, l’avvocato del ‘diavolo: il senatore aveva 62 anni”

  1. E qui, come tante altre volte, viene alla luce il maleodorante marcio destrorso, untuoso e opportunista, di “Casa Pound” (povero Ezra Pound!) e dintorni e del loro organo “Il Primato” (TE POSSINO) “Nazionale”. Cioè: uno degli avvocati senza vergogna del nano mafioso di Arcore, da quest’ultimo fatto persino insediare in Parlamento, allo stesso modo di tante sue puttane, a spese del popolo bue, ha tirato le cuoia (forse a causa del “vaccino” sponsorizzato, tra gli altri, dal lurido “Cavaliere”… ma questo non sia mai che lo si ipotizzi, beninteso…).

    E ‘sti leccacentVodestVa (tanto più ora, in clima di elezioni e prossimi magnamagna) parlano, con sinceVo coVdoglio per la salma e viva solidaVietà verso il “perseguitato” figuro di cui sopra, dell'”assedio giudiziario che dura ancora oggi” nei confronti di quest’ultimo… Sì sì, la “destra” itaGliana, quanto a falsità e ipocrisia ributtante, non è seconda alla “sinistra”, ma sua pari.

I commenti sono chiusi.