AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Africano accoltella donna davanti a panchina contro ‘violenza di genere’ a Milano – FOTO

Vox
Condividi!

Sala, invece di proteggere le donne dagli immigrati, gonfia il suo ego con le panchine femmistarde. Non poteva che finire così.

Alla fine degli accertamenti svolti in Questura e dopo aver sentito tre testimoni, tutti appartenenti alla famigerata comunità del Corno d’Africa che staziona nella zona dei bastioni di Porta Venezia, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio un 36enne eritreo che era stato fermato dalla polizia dopo l’accoltellamento questa mattina alle 8 di una ragazza di 22 anni in piazza Repubblica a Milano.

Ha tentato di sgozzarla davanti ad una delle demenziali ‘panchine rosse’ contro la ‘violenza di ‘genere’. I deficienti di sinistra pensano di risolvere i problemi con le loro bizzarrie estetiche. Basterebbe, invece, mandare a casa gli immigrati.

Africano accoltella donna davanti a panchina contro ‘violenza di genere’

L’immigrato ha aggredito la ragazza per motivi passionali, ma i due non avevano una relazione in corso.

Al rifiuto di lei, l’africaano l’ha accoltellata davanti ai presenti che cercavano di allontanarlo.
La 22enne si trova ancora ricoverata all’ospedale dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. La prognosi è riservata.

A proposito: tutte queste panchine devono essere ridipinte col tricolore. Sarebbe un bellissimo gesto futurista. E con la scritta: “Ferma l’immigrazione, proteggi le donne italiane”.




Un pensiero su “Africano accoltella donna davanti a panchina contro ‘violenza di genere’ a Milano – FOTO”

  1. Le femmi-miste dove sono? Quelle panchine lì sono “sporche di sangue” come le loro coscienze, che nemmeno in questo caso si sono inginocchiate.

I commenti sono chiusi.