AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Presidenzialismo: la sinistra teme la democrazia, vogliono governare senza elezioni

Vox
Condividi!

La levata di scudi della sinistra politica e mediatica dopo l’intervista di Berlusconi in cui si indicano come necessarie le dimissioni di Mattarella dopo l’approvazione dell’elezione diretta del Presidente della Repubblica, spiegano chiaramente come la sinistra intende lo Stato e le sue burocrazie: una riserva privata di caccia. Un apparato che devono controllare per sopravvivere all’essere minoranza nel Paese.

Loro controllano l’Italia attraverso il ‘deep state’ che altro non è che la diade magistratura-burocrazia. E per fare questo è essenziale controllare il Quirinale che nomina gran parte degli alti papaveri di Stato.

L’idea che gli italiani possano scegliersi il presidente li fa, per questo, inorridire. Loro temono la democrazia e la sovranità popolare sopra ogni altra cosa.

E non è solo in Italia. Basti vedere l’FBI che indaga Trump per ‘spionaggio’ su mandato dell’attuale amministrazione. Cose tipiche della Cina.

Dal 16 novembre 2011 (Monti) fino ad oggi sono passati 3900 giorni. Il Pd è stato al governo 2389+1050 giorni per un totale di 3439 giorni: l’88,2% del tempo.

Vox

E’ tempo di buttare fuori il Pd dallo Stato. Questo partito è il vero cancro, un parassita che da un decennio sta indebolendo la nazione.

Perché ciò avvenga il prossimo governo deve avere una maggioranza tale da permettere ampie riforme e rivoluzionare le burocrazie statali: è lì, nelle magistrature e nelle nomine, che si annida il potere di questo partito che rappresenta 1 italiano su 5 e da un decennio è al governo non avendo mai vinto le elezioni.

Per fare questo:

PD ha traghettato l’esercito della Mafia Nigeriana in Italia: 100mila nigeriani

PD ha traghettato in Italia 781.134 clandestini: record mondiale




3 pensieri su “Presidenzialismo: la sinistra teme la democrazia, vogliono governare senza elezioni”

    1. Buona sera, piuttosto che mettere la propria energia creativa in una urna elettorale dopo aver fatto una croce su un foglietto colorato ed infilato nell’urna( ceneri del morto), meglio accendere allo scopo una lanterna cinese, è più in linea con la nostra natura ( aria, acqua, fuoco terra); quando vedremo migliaia di lanterne cinesi in volo, sarà il segno della rinascita ???
      Forza, coraggio e creatività!
      ❤️🇮🇹⛈️🌈🌄

  1. Beh, certo, Werner, il fascismo nonostante il suo apparente ‘strapotere’, aveva contro vasti apparati dello Stato, la stessa Corona, da cui dipendevano le alte ufficialità, civili e militari, la Chiesa, ecc.
    Con ciò non voglio dire che se il fascismo… primo perché nessun potere è mai ‘totale’, perfino nei totalitarismi (e il fascismo non fu mai tale) c’è una frazione di opposizione, che può essere palese od occulta, forze o debole, ma sempre presente, come giusto che sia; secondo perché il fascismo stesso commise ampi errori che potevano essere evitati, non necessariamente con uno sguardo retrospettivo.
    Ad esempio la follia di sopravvalutare la potenza della Germania, e dare priorità all’ideologia politica rispetto all’interesse nazionale, che, in quel momento, sarebbe stato di mantenere quanto meno la nazione neutrale, cosa che il più accorto Franco fece con la Spagna, la quale, difatti, non ha i nostri problemi costituzionali riguardo gli armamenti, e soprattutto non ebbe a soffrire amputazioni territoriali ed odiose concessione di ‘autonomia’ che non hanno fatto altro che deitalianizzare zone già italianizzate o in procinto di completare il processo.

I commenti sono chiusi.