AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Approvato programma cdx: c’è contrasto ad immigrazione irregolare ma non a quella regolare

Vox
Condividi!

Quindici punti, dall’economia all’ambiente, dall’Atlantismo alle riforme, al presidenzialismo, dal fisco ai giovani, dal Ponte sullo Stretto al sostegno alla famiglia. La destra ha un programma di governo. Poco ambizioso sull’immigrazione, che è il punto sei.

6. Sicurezza e contrasto all’immigrazione illegale

Decreti sicurezza – Adeguamento dell’organico e delle dotazioni delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, fattiva collaborazione di questi con la Polizia locale e le Forze armate per consentire un capillare controllo del territorio – Implementazione della sicurezza nelle città: rafforzamento operazione strade sicure, poliziotto di quartiere e videosorveglianza – Contrasto al fenomeno delle baby gang e alla microcriminalità – Potenziamento delle misure e dei sistemi di cyber-sicurezza – Riqualificazione di quartieri, edifici, stazioni, strade e parchi in stato di degrado e di illegalità diffusa. Norme più severe per gli atti contro il decoro – Azioni incisive e urgenti per il contrasto al crescente fenomeno della violenza nei confronti delle donne – Lotta alle mafie e al terrorismo – Contrasto ad ogni forma di antisemitismo e all’integralismo islamico – Combattere lo spaccio e la diffusione delle droghe con ogni mezzo, anche attraverso campagne di prevenzione e informazione – Piano carceri, maggiore attenzione alla Polizia Penitenziaria e accordi con gli Stati esteri per la detenzione in patria dei detenuti stranieri.
Contrasto all’immigrazione irregolare e gestione ordinata dei flussi legali di immigrazione.
Favorire l’inclusione sociale e lavorativa degli immigrati regolari – Difesa dei confini nazionali ed europei come richiesto dall’UE con il nuovo Patto per la migrazione e l’asilo, con controllo delle frontiere e blocco degli sbarchi per fermare, in accordo con le autorità del nord Africa, la tratta degli esseri umani – Creazione di hot-spot nei territori extra-europei, gestiti dall’Unione Europea, per valutare le richieste d’asilo – Garantire ai Comuni le risorse necessarie per far fronte alle spese per la gestione e la presa in carico dei minori non accompagnati.

Bene la parte sull’immigrazione irregolare, patetico su quella regolare, che è la vera minaccia al nostro futuro. Le baby gang non sono formate da clandestini, ma da figli di immigrati regolari arrivati coi ricongiungimenti familiari. Quindi, le baby gang non si contrastano con le telecamere, ma abrogando i ricongiungimenti familiari.

Non dobbiamo prendere in carico i figli che gli stranieri portano in Italia, dobbiamo rimandarli a casa.

Vox

Troppi riferimenti alla Ue, del resto Meloni in questi giorni è più interessata ad accreditarsi nei circoli stranieri che nelle cabine elettorali italiane.

Nessun riferimento allo ius sanguinis. Né al ‘Prima gli Italiani’.

Non va favorita l’inclusione sociale del tumore, va asportato.

In conclusione: bisogna votare la vera componente anti-immigrazione nella coalizione perché l’azione del futuro governo sia migliore del suo programma, che è comunque già ottimo rispetto a quello degli altri che si presentano alle elezioni e delle ‘destre’ di altri Paesi. Che non è di certo Forza Italia. E nemmeno la Meloni.

Per il resto, il programma è mediamente buono sulle altre questioni.




7 pensieri su “Approvato programma cdx: c’è contrasto ad immigrazione irregolare ma non a quella regolare”

I commenti sono chiusi.