AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Letta: Se vinco, subito cittadinanza a immigrati e bambini ai gay

Vox
Condividi!

Nell’intervista dopo la fuga del sor Calenda, il leader del Pd enuncia le priorità di un suo ipotetico governo dopo il 25 settembre: cittadinanza a tre milioni di immigrati attraverso lo ius scholae e bambini ai gay col Ddl Zan.

Letta: “con Meloni e Salvini si rischiano drammatici passi indietro, già immagino Pillon ministro della Famiglia. E invece noi confermiamo l’impegno su Ius Scholae e Ddl Zan”.

Il ddl Ius scholae, come dimostrato dai fatti di Peschiera del Garda, è lo stupro etnico collettivo del popolo italiano. Il Pd vuole istituzionalizzare le nuove Marocchinate.

Per Letta, difendere l’identità italiana è un male. Quindi lavora per destrutturare questa identità dando le vostre figlie in pasto ai suoi nuovi elettori. I ‘nostri giovani’ li ha definiti l’altro piddino Delrio.

I meticcionisti vogliono assassinare il Popolo Italiano, mediante il versamento dello sperma di africani e asiatici, al fine di crearsi un popolo di elettori.

Vogliono rendere irreversibile una condizione di estraniamento.

E vogliono farlo sia attraverso l’annacquamento dell’identità etnica di un popolo che con la promozione della cosiddetta fluidità sessuale. Non devi sapere chi sei, o sei un cittadino. Loro vogliono sudditi.

La folle pervicacia con cui il Pd tenta in ogni modo di approvare lo ius soli mascherato dimostra una cosa sola: vogliono un genocidio con altri mezzi. Il mezzo è l’immigrazione.

I pervertiti, i cuckold dell’accoglienza, esaltano il ‘meticciato’. Vescovi, presunti intellettuali e politici.

E’ un progetto genocida. L’equivalente moderno della Conferenza di Wannsee. Solo che, questa volta, i nuovi nazisti, l’élite corrotta al potere, non mira alla soluzione finale contro un popolo, ma contro tutti i popoli. Non più attraverso lo sterminio, ma attraverso il ‘meticciato’.

Siamo in presenza non, di un progetto politico, ma di una nuova religione, unica e globale, che non mira più soltanto alle anime, ma anche all’identità biologica dell’individuo. Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.

Il loro obiettivo, e si può intravedere anche nei finanziatori delle Ong come Soros, è la creazione di una umanità senza identità. Una massa ‘marrone’ razzialmente indistinta, sessualmente confusa e quindi intellettivamente incapace di ribellarsi. Ma attenzione: loro, l’élite, non si mischieranno. Rimarranno razzialmente puri e domineranno, come da secoli avviene in Sudamerica, una società globale mulatta.

Devono essere fermati. Tutti i popoli devono ribellarsi a questa Soluzione Finale.

Per questo è essenziale che il Pd non solo esca sconfitto dalle urne, ma che esca annichilito.




9 pensieri su “Letta: Se vinco, subito cittadinanza a immigrati e bambini ai gay”

  1. al fine di crearsi una poltiglia multirazziale di neoelettori.

    Una poltiglia multirazziale meticciatrice: questa è l’arma con cui voglio annientare il Popolo Italiano.

I commenti sono chiusi.