AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Clandestini in fuga da Lampedusa su navi di linea, Lamorgese tenta di nascondere gli invasori – VIDEO

Vox
Condividi!

Centinaia di clandestini in fuga da Lampedusa immortalati nel video pubblicato da Matteo Salvini sui suoi profili social.

“Lampedusa. A poche ore dal mio arrivo, di notte, la Lamorgese organizza la fuga di centinaia di clandestini verso altre zone d’Italia” scrive Salvini. Poi tuona: “Vergogna” e ricorda al ministro di avere le ore contate: “Dal 25 settembre, bye bye Lamorgese”.

Vox

“Più di 1.500 immigrati nell’hotspot di Lampedusa a fronte di una capienza di 357, record di sbarchi, 42mila arrivi solo nel 2022, più della metà delle richieste di asilo respinte. I danni della sinistra sul fronte-immigrazione sono evidenti – aveva scritto Salvini – e proprio in questi istanti la Lamorgese sta trasferendo 850 dei clandestini ammassati a Lampedusa per nasconderli dai giornalisti che seguiranno la mia visita (sarò sull’isola domani e venerdì), annunciando perfino 450mila euro per togliere l’immondizia. Nessuna propaganda e nessun finanziamento potranno cancellare questa vergogna internazionale, che la Lega denuncia e denuncerà. L’Italia non è il campo profughi d’Europa: il 25 settembre, gli italiani possono voltare pagina”.

Seicento poche ore prima con la famigerata Diciotti:

Ecco la Diciotti portare altri 600 scrocconi dall’Africa – VIDEO




8 pensieri su “Clandestini in fuga da Lampedusa su navi di linea, Lamorgese tenta di nascondere gli invasori – VIDEO”

  1. Li nasconde mica tanto ! … se prima c’era un negro fuori dell’ingresso di un supermarket , ora ce ne sono due o tre ; e se sono di etnia diversa iniziano anche a litigare tra di loro per accaparrarsi il carrello della massaia di turno ! Altro che ordine pubblico presidiato dalla Lamorgese … questa aumenta il degrado delle nostre città !!!!

    1. Qui da me a Ferrara si fanno la guerra tra africani e rumeni per un posto da parcheggiatore abusivo.
      Ovviamente gli africani hanno sempre la meglio.

I commenti sono chiusi.