IMMIGRATI VIOLENTANO DONNA SUL TRENO E PESTANO POLIZIOTTI: “NON POTETE FERMARCI”

Vox
Condividi!

Mentre ci scassano i cosiddetti per la morte di un nigeriano molesto a reti unificate, loro uccidono e stuprano. Nel totale silenzio meditico.

Una donna è stata aggredita e molestata a bordo di un treno regionale della linea Roma-Napoli, diretto verso la Capitale. I responsabili sono tre cittadini di nazionalità straniera, saliti insieme a lei alla stazione di Monte San Biagio. Tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri, sabato 30 luglio.

Alcuni agenti della polizia fuori servizio sono intervenuti e i tre hanno reagito in malo modo anche nei loro confronti. La colluttazione è proseguita fino alla fermata di Priverno.

Vox

Uno degli agenti è stato colpito alla testa e per lui è stato necessario l’intervento di un’ambulanza e il ricovero all’ospedale Goretti di Latina. Due degli aggressori, di cui uno rimasto ferito, sono stati fermati dalle forze dell’ordine alla stazione di Priverno.

IMMIGRATI VIOLENTANO DONNA SUL TRENO E PESTANO POLIZIOTTI




2 pensieri su “IMMIGRATI VIOLENTANO DONNA SUL TRENO E PESTANO POLIZIOTTI: “NON POTETE FERMARCI””

  1. Ma sono gli stessi coglioni che li raccattano per mare?, e cazzo vogliono,! che godano delle primizie delle loro belle opere samaritaniche

  2. E chi lo ha detto?Basta una buona ed economica pallottola piantata in testa.Basta cambiare le regole di ingaggio…..Ma Lamorgese,il Pd tutto ed il papa di merda non vogliono.

I commenti sono chiusi.