AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Civitanova, sindaco di Forza Italia regala 15mila euro alla moglie del nigeriano: “Solo l’inizio”

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Questo, al di là della morte che non lo beatifica, viveva parassitando la società. E per questo è morto: puoi molestare cento persone esigendo soldi, poi molesti quella sbagliata. E muori. Sappiamo, anche, che questo genere di attività è in mano alla mafia nigeriana.

Dopo avere pagato il funerale, che siamo sicuri attirerà un sacco di politici, il sindaco di Civitanova, un forzitaliota:

Civitanova, il sindaco di Forza Italia si inginocchia ai nigeriani circondato da bandiere africane

Vox

Raddoppia: «Abbiamo stanziato queste risorse per consentirle di gestire nell’immediato il sostentamento e le spese per il funerale. Poi collaboreremo in sinergia con il comune di San Severino affinché possa essere garantito un aiuto e un sostegno prolungato nel tempo. Inoltre è stato aperto un conto corrente dedicato dove chiunque potrà inviare le proprie offerte». «La famiglia di Alika non è sola. Ci prenderemo cura di sua moglie e di suo figlio». A parlare è Fabrizio Ciarapica, sindaco di Civitanova.

Questa ha svoltato. Ricordiamo che alla famiglia di Pamela non hanno dato un euro. Lo Stato italiano è illegale. E fa schifo.

Un nigeriano molesto muore durante la colluttazione con un italiano? Gli italiani mantengono la famiglia a vita. La mafia nigeriana fa a pezzi Pamela? La Nigeria se ne fotte.




6 pensieri su “Civitanova, sindaco di Forza Italia regala 15mila euro alla moglie del nigeriano: “Solo l’inizio””

  1. gli africani hanno le mani bucate, salvo poche eccezioni. Ricordo ancora quando, una ventina buoni d’anni fa, B. regalò un assegno da tre milioni di lire ad una nigeriana che era andata a trovarlo a palazzo Grazioli, non so a quale titolo. No, non pensate male, Berlusconi ha ottimi gusti in fatto di donne, quella regalia fu per mostrarsi buonista ala più lercia dei suoi elettori, tipo c&m e similari.
    Ogni tanto ci ripenso, quando gli saranno quei tre milioni che sarà andata rapidamente a riscuotere.

  2. Se ritarda coi pagameti ai suoi protetti,le olive ascolane gliele infileranno una ad una a mo’ di supposta.
    Ne aiuti uno e te ne ritrovi dieci a questuare insistentemente.

I commenti sono chiusi.