Guerriglia africana in Italia: la sinistra ha arruolato gli immigrati

Vox
Condividi!

Abbiamo importato centinaia di migliaia di giovani maschi in età militare, a cui era stato promesso il paradiso, ora la loro disillusione diventa violenza. Risultato inevitabile sono le continue sommosse e violenze di questi anni. Insieme agli omicidi e agli stupri etnici.

Reggio Calabria, un centinaio di extracomunitari bloccano il traffico sulla via Marina: cariche della polizia, le immagini from Socedit on Vimeo.

Reggio Calabria: un centinaio di migranti protestano a Piazza Italia, le immagini from Socedit on Vimeo.

I servizi hanno da tempo rilevato la principale minaccia interna nella saldatura tra estrema sinistra e immigrati, da utilizzare come teppisti: un po’ come in epoca romana i patrizi utilizzavano gli schiavi contro i plebei

Vox

Non è un caso che a capo delle varie sommosse ci siano i rappresentanti dell’élite radical chic rossa. Le BR moderne:

Figlia ministro PD organizza guerriglia africana contro la Polizia: lancio di pietre e assalti

VERIFICA LA NOTIZIA

In difficoltà per il mancato ricambio generazionale, gli italiani non se li filano più, l’estrema sinistra punta sull’arruolamento della popolazione straniera: “L’eterogenea galassia dell’antagonismo si è distinta soprattutto per il tentativo di superare una persistente tendenza alla “parcellizzazione delle lotte”, così da dare maggiore compattezza al fronte della contestazione. In tale quadro, ha assunto specifico rilievo strategico, nelle progettualità antagoniste, il coinvolgimento nelle mobilitazioni della popolazione straniera, ritenuta, in particolare dai segmenti più oltranzisti, un bacino di reclutamento “capace di produrre conflitto”.

Capito?

Si sta preparando una guerra etnica. La ex sinistra, cooptata dai ‘capitalisti’ nelle sale da tè, ha deciso di arruolare la nuova carne da ‘lotta di classe’: che sarà molto più brutale, perché prima, il poliziotto e l’operaio si riconoscevano nei loro volti, erano figli della gente. Una lotta di classe che vede, tra l’altro, come perdente l’ex operaio italiano, abbandonato in favore di Mohamed, perché Mohamed si lascia manipolare, Mario Rossi no.

Stiamo crescendo un tumore. Lo stiamo cibando. Un giorno dovremo asportarlo. Prima lo facciamo, più possibilità abbiamo di sopravvivere.




4 pensieri su “Guerriglia africana in Italia: la sinistra ha arruolato gli immigrati”

  1. Citando Quintus,questa puerile disponibilità verso la straniero nasce dalla consapevolezza di essere una nazione serva,e come tale sottomessa ai diktat di un Paese di un impero decadente in cui la tanto auspicata società multietnica è stata un tragico fallimento.

    Andrebbe criminalizzata questa estrema sinistra in quanto sovversiva e potenzialmente pericolosa per una nazione.

    Bisogna esportare il cancro dell’ideologizzazione che ha generato come figli scaigurati politicamente corretto e quella sottomissione alla superiore moralità dei blasfemi,distruggendo principalmente molti libri soprattutto quelli che riguardano Storia ed Antropologia,affinchè l’Italiano non venga più ingannato facendogli bere il fatto di essere il figlio bastardo dei dominatori.
    Recenti studi di genetica confermano tra l’altro che gli italiani abbiano il patrimonio genetico delle antiche popolazioni italiche che in epoca pre-romana si stanziariono nella Penisola tramite guerre varie di conquista di cui qualcuna ne parla Virgilio ne L’Eneide.

  2. Un video che mostra il popolino ostaggio delle scimmie.
    Un popolo vero non permetterebbe mai a queste sottospecie di ominidi di bloccare la strada, ma li schiaccerebbe come fossero scarafaggi.

I commenti sono chiusi.