SPACCIATORI AFRICANI OCCUPANO CASA ANZIANI: “NON POTEVAMO REAGIRE”

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Anziani coniugi prigionieri, in casa propria, di pusher stranieri, che l’hanno trasformata per mesi in centrale dello spaccio.

Il fatto si è verificato in pieno centro storico a Pisa. Una delle tante città occupate dall’orda afroislamica.

Dopo un’attività d’indagine l’irruzione nell’abitazione dove gli agenti della polizia municipale hanno trovato i tre, tunisini, di 27, 28 e 44 anni, disoccupati, senza fissa dimora, clandestini e già noti alle forze dell’ordine.

Disoccupati, clandestini e già noti alle forze dell’ordine:

Un Paese allo sfascio che deve essere rivoltato.

Vox

Il 27enne era stato arrestato dalla municipale nel dicembre scorso, dopo un inseguimento e trovato in possesso di un chilo di stupefacenti tra eroina, cocaina e hashish e quasi 18.000 euro in contanti. Per lui si tratta del quinto arresto in un anno.

Cinque arresti e fuori. Lo Stato italiano è questo. Poi, magari, processano chi scrive che lo Stato italiano fa schifo.

I due anziani proprietari dell’appartamento, hanno confessato agli agenti di non avere la forza di reagire a tanta prepotenza di fronte all’ occupazione abusiva, perpetrata contro la loro volontà, dai tre stranieri.

Durante l’arresto gli spacciatori hanno tentato di disfarsi di un pacchetto di sigarette, contenente 36 dosi di cocaina e qualche grammo di hashish, gettandolo dalla finestra. Rinvenuti anche 1.200 euro in contanti ritenuto provento di spaccio, due bilancine di precisione, otto telefoni cellulari e un quaderno contenente la precisa contabilità dei ‘clienti’. Il giudice ha convalidato gli arresti e sottoposto il 27enne ed il 28enne alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Pisa. Rinviato al prossimo 9 settembre il processo con rito abbreviato.

E nemmeno li arrestano: potranno occupare la casa di qualche anziano a Livorno e continuare a spacciare.

Il prossimo governo è l’ultima chiamata. Poi si dovrà fare altro. E lo faremo, fosse l’ultima cosa.




2 pensieri su “SPACCIATORI AFRICANI OCCUPANO CASA ANZIANI: “NON POTEVAMO REAGIRE””

  1. Livorno pisa firenze tutti buchi del culo minati da zecche, parassiti rossi e kompagni di merende. Sarete masticati da ciò che avete voluto a tutti costi, zozzi toscani del cazzo.

I commenti sono chiusi.