AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Il piano della sinistra per eliminare il popolo italiano: dare le italiane agli africani

Vox
Condividi!

L’ossessione del Pd per la cittadinanza agli immigrati e le folli aperture all’immigrazione di massa dicono una cosa sola: vogliono un genocidio con altri mezzi. Il mezzo è l’immigrazione.

I pervertiti, i cuckold dell’accoglienza, esaltano il ‘meticciato’. Vescovi, presunti intellettuali e politici.

Razzismo, Mattia Feltri esalta il genocidio degli italiani

E’ un progetto genocida. L’equivalente moderno della Conferenza di Wannsee. Solo che, questa volta, i nuovi nazisti, l’élite corrotta al potere, non mira alla soluzione finale contro un popolo, ma contro tutti i popoli. Non più attraverso lo sterminio, ma attraverso il ‘meticciato’.

Vox

Siamo in presenza non, di un progetto politico, ma di una nuova religione, unica e globale, che non mira più soltanto alle anime, ma anche all’identità biologica dell’individuo. Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.

Islamici esultano: “Ci stiamo infiltrando nei partiti italiani, siamo sempre di più”

Il loro obiettivo, e si può intravedere anche nei finanziatori delle Ong come Soros, è la creazione di una umanità senza identità. Una massa ‘marrone’ razzialmente indistinta, sessualmente confusa e quindi intellettivamente incapace di ribellarsi. Ma attenzione: loro, l’élite, non si mischieranno. Rimarranno razzialmente puri e domineranno, come da secoli avviene in Sudamerica, una società globale mulatta.

Devono essere fermati. Tutti i popoli devono ribellarsi a questa Soluzione Finale.




9 pensieri su “Il piano della sinistra per eliminare il popolo italiano: dare le italiane agli africani”

  1. Credo non solo loro abbiano fame, e sete, anzi. E penso che questa ‘fame’ e questa ‘sete’, si scontreranno, per le risorse, anche primarie come terra e donne, molto presto. Non appena cadrà il teatrino tecnologico che tiene tutti in riga con la minaccia nucleare e delle armi pesanti dei salariati della guerra.
    Si tornerà alla guerra di popolo, non dei salariati ultraprofessionali ed armati come robot, questo schema ha mostrato tutti i suoi limiti quando a scontrarsi sono eserciti pesanti, non 4 gatti iperarmati con pochi ‘insorgenti’. Quando c’è di mezzo un vero esercito i 4 gatti non bastano più. Purtroppo sarà, dopo secoli, combattuta nelle terre europee, ma forse i drammi riusciranno a risvegliare le coscienze.

I commenti sono chiusi.