Terminale gas americano per l’Europa messo fuori uso da improvviso incendio 🇷🇺

Condividi!

Saranno stati gli agenti di Putin in America. Non è da escludere e sarebbe una giusta risposta alle armi americani in Ucraina.

Resta il fatto che l’Europa non potrà riceve gas nella quantità desiderata. Gas che paghiamo più di quello russo e che inquina perché arriva con le navi. Ed è anche rischioso visti i possibili incidenti.

Intanto, la Germania teme lo stop totale della fornitura di gas russo attraverso il gasdotto Nord Stream 1, dopo l’annuncio di Gazprom di un blocco per dieci giorni, dall’11 al 21 luglio. In un’intervista ai giornali del Gruppo Funke, il presidente dell’Agenzia federale delle reti, Klaus Muller, ha affermato che la manutenzione di routine del gasdotto potrebbe “trasformarsi in una manutenzione politica che durerà più tempo”. E se il flusso di gas proveniente dalla Russia dovesse fermarsi “per un periodo lungo, allora dovremo parlare seriamente del risparmio” nei consumi di energia”, ha avvertito Muller.

I primi due terminal per rigassificare il gas Lng in Germania entreranno in funzione a fine anno o all’inizio del prossimo, ha anticipato il ministro dell’Economia, Robert Habeck. In una intervista al Welts am Sonntag, il ministro ha reso noto che il governo tedesco ha preso in leasing quattro terminal galleggianti.

“Due navi sono già disponibili quest’anno e saranno dispiegate a Wilhelmshaven e Brunsbüttel a fine anno”, ha detto. La Germania si sta allontanando dal gas russo “a un passo mai visto prima”. Mosca ha annunciato lo stop del flusso di gas in Nord Stream dall’11 al 21 di questo mese per presunti lavori di manutenzione.

La Germania tornerà all’era pre-industriale.




Un pensiero su “Terminale gas americano per l’Europa messo fuori uso da improvviso incendio 🇷🇺”

I commenti sono chiusi.