Ius scholae, Salvini: vogliono dare la cittadinanza alle baby gang

Condividi!

Lo ‘Ius scholae’ è “una follia” perché farebbe avere la cittadinanza “a tutti i delinquenti delle baby-gang” mentre “i ragazzi stranieri a scuola vengono già oggi garantiti”. Lo scrive il leader della Lega Matteo Salvini su Twitter.
“L’Italia – afferma – è già oggi il Paese Ue che concede più cittadinanze. Senza controlli ed esami, daremmo la cittadinanza anche a tutti i delinquenti delle baby-gang straniere che stanno compiendo reati in Italia”.

Per il leader leghista, inoltre, “in automatico non sarebbe più espellibile nessun adulto straniero legato ai minorenni con nuova cittadinanza”. D’altro canto, “ai bimbi e ragazzi stranieri a scuola vengono già oggi garantiti, ovviamente e giustamente, tutti i diritti degli altri studenti”.

Insomma, “la cittadinanza è scelta importante che si può e si deve fare al compimento del 18esimo anno di età. Nella legge proposta dalla sinistra, il minore non viene nemmeno ascoltato e suo parere non vale nulla, per lui decide solo un adulto (neanche entrambi i genitori). Una follia”.

In realtà non dovrebbero mai averla, perché così rimandiamo solo il problema di dieci anni. Ma che Salvini torni ad utilizzare i titoli di Vox è un passo avanti.