Migranti si prendono la sua casa all’asta e pestano anziana

Condividi!

Donna di 80 anni aggredita da una coppia di immigrati.

VERIFICA LA NOTIZIA

È quanto accaduto a Frosinone. I fatti risalgono al 2019 quando l’anziana a causa di problemi economici aveva perso la casa all’asta. Ad acquistarla era stata proprio la coppia di immigrato.

Un giorno l’ottantenne si era recata nel garage della sua ex abitazione per innaffiare le piante che aveva sempre coltivato amorevolmente.

Ma proprio in quel frangente i due coniugi si erano presentati davanti all’anziana spintonandola e facendola cadere rovinosamente a terra. L’anziana era stata costretta a ricorrere alle cure ospedaliere.

Da qui l’avvio dell’inchiesta ed il successivo processo. Ma nel frattempo la donna è morta ed il figlio 60enne, tramite l’avvocato Giuseppe Dell’Aversano, ha voluto continuare la causa. Nei giorni scorsi il legale è riuscito a smascherare un testimone che aveva affermato che l’anziana aveva fatto tutto da sola e che i due coniugi non l’avevano toccata.

A conclusione del processo il giudice ha incriminato il teste per falsa testimonianza e condannato la coppia di romeni per lesioni aggravate. Sei mesi di reclusione più il risarcimento dei danni da quantificare in separata sede.

Vengono a prendersi le nostre case che lo Stato mette all’asta.