🚨ASSALTO ISLAMICO: STUPRATORI SBARCANO A LAMPEDUSA E POI FUGGONO AIUTATI DA LAMORGESE

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Gli sbarchi continuano a ritmi incessanti. Venti tunisini sono gli ultimi sbarcati a Lampedusa. L’imbarcazione sulla quale viaggiavano, partita da Kerkennah (in Tunisia), è stata intercettata da una motovedetta della Guardia di finanza. A poco meno di 6 miglia dalla costa. In giornata, altri 32 cittadini tunisini, con due diverse imbarcazioni, sono giunti sull’isola. L’hospot della più grande isola delle Pelagie al momento contiene 640 ospiti. Ieri sera, con il traghetto di linea, che è giunto all’alba a Porto Empedocle, erano stati trasferiti 82 migranti, altri 80, invece, ieri mattina.

GENTE COME LUI:

Stupratore sbarca e chiede asilo politico: “Ho stuprato una donna italiana nel 2016”

Le ong continuano ad avere accessi ai porti.A nche Aita Mari, la nave battente bandiera spagnola, ha ottenuto il porto. Le autorità italiane le hanno assegnato Augusta, in provincia di Siracusa. Dove l’imbarcazione si sta dirigendo. Per procedere allo sbarco dei 112 migranti a bordo. La nave ha trascorso oltre una settimana ferma davanti alle coste italiana. Facendo pressione sulle nostre autorità per ottenere il pos. Non è stato mai ipotizzato da parte dell’equipaggio di dirigersi verso la Spagna, Paese di bandiera della nave.

Quattro immigrati diciassettenni – originari di Libia, Siria, Egitto e Gambia – si sono allontanati dalla comunità alloggio per minori di Grotte. Una fuga in piena regola che è, di fatto, l’ennesima. Nei giorni precedenti, infatti, prima un gruppo di 7 e poi un altro di 3 erano riusciti, nello stesso identico modo, a scappare e a far perdere le loro tracce.

In tutti i casi, le denunce – fatte dai responsabili della comunità – sono state raccolte dai carabinieri della stazione di Grotte che hanno subito avviato le perlustrazioni dell’intero paese. Il piano di ricerche persone scomparse si è poi allargato a macchia d’olio anche al resto della provincia, partendo – inevitabilmente – dei Comuni limitrofi. Dei 14 migranti minorenni allontanatisi non è saltata fuori però nessuna traccia.

TUTTO GRAZIE AL GOVERNO:

Lamorgese scarica in Italia gli stupratori che sbarcano a Lampedusa