Milano, furto in diretta Twitch: nordafricano rapina Erkole

Condividi!

Furto in diretta sul canale Twitch di Marco Ghino, meglio noto sui social col nome di Erkole. Il trentacinquenne italiano, di professione videomaker, stava intrattenendo i suoi follower con una diretta da piazza Duomo poco dopo la mezzanotte: all’improvviso è stato avvicinato da un ragazzo, poi identificato per un ventiquattrenne algerino, che prima gli ha chiesto un’informazione e poi, approfittando di un attimo di distrazione, gli ha rubato lo zaino con l’attrezzatura.

A quel punto, sono stati alcuni spettatori della diretta a segnalare il furto in corso al trentacinquenne, che si è girato di scatto ed è riuscito a bloccare il ladro, irregolare e con diversi precedenti. Il nordafricano è stato poi arrestato per furto con destrezza dagli agenti delle Volanti, mentre un complice ancora ricercato è scappato con lo zaino di Erkole.

Furto in diretta Twitch: nordafricano rapina Erkole




2 pensieri su “Milano, furto in diretta Twitch: nordafricano rapina Erkole”

  1. Oggi mi hanno fermato due arabi con una scusa banale. Volevano sapere dove fosse un certo quartiere, improbabile non lo sapessero, peraltro, quando gli ho detto dove andare, sono andati da tutt’altra parte.
    Per fortuna era giorno pieno, mi sono accorto solo poi che la catenina con la croce d’oro che sono solito portare era bene in vista poiché avevo la camicia slacciata due bottoni sotto il colletto. In più avevo anche un borsello e dei documenti su una mano, ed ero solo, insomma l’obiettivo ideale, da rapinare.
    E’ andata bene. Occhio a chi vi chiede ‘informazioni’. Io all’inizio ho fatto finta di non sentirli, poi ho risposto visto che mi avevano richiamato e non volevo provocarli, ma mi sono tenuto a distanza, per fortuna il luogo era aperto e sotto piena luce del mezzogiorno in una strada dove passavano veicoli. Poi, ho rallentato, visto che avevano preso la mia strada, ed ho atteso si allontanassero.

  2. Bisogna chiederne conto a chi e’ al governo perché si e’ arrivati a queste situazioni.
    Intanto loro hanno scorta e auto blindata.
    Ma possibile che nessuno si incazzi??

I commenti sono chiusi.