L’armata delle ONG: 15 navi straniere dichiarano guerra all’Italia

Condividi!

Le ong stanno attuando un piano eversivo, devono essere fermate: ma sono solo il braccio armato di un’organizzazione sovranazionale che ha in Italia complici che siedono tra i banchi della cosiddetta opposizione

“Mi sembra ormai ovvia l’esistenza di un piano preordinato, ostile e rivolto contro la nostra sovranità nazionale. Un piano teso a dimostrare che l’Italia non sarebbe in grado di determinare la difesa dei propri confini. Se questo principio dovesse passare, anche grazie al supporto di quella che io definisco la ‘colonna interna’ fatta di partiti, organizzazioni statuali, apparati dello Stato più o meno deviati e da una magistratura in parte ideologizzata, ci troveremmo di fronte ad un evento capace di scuotere alla radice la sovranità, la legalità e l’esistenza stessa delle frontiere italiane”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“A queste centrali di cui parlavo sopra, non importa nulla degli interessi del popolo italiano e tantomeno di come gli italiani votano. Anzi, a questa Italia maggioritaria si sta cercando di togliere ogni illusione circa la possibilità di essere un vero e proprio Stato sovrano europeo”.

ONG STRANIERE HANNO SCARICATO 1.338 IMMIGRATI IN ITALIA IN 20 GIORNI: ALTRI 800 IN ARRIVO

“Non si tratta di azioni casuali o di tipo umanitario, ma di un predeterminato piano politico che ha registi, generali, organizzazioni, strateghi, e che vogliono colpire non soltanto il legittimo governo italiano ma la stessa identità dell’Italia. Mi pare che si tratti di un’Europa schierata senza se e senza ma al fianco delle Ong.

“O meglio, non l’Europa in quanto tale, ma la maggioranza che la governa. Un’Italia sovrana rischia di rappresentare un attentato allo strapotere franco-germanico e a quello bancario finanziario che in questo momento tiene in mano le redini della Ue”.

Bisogna richiamarsi all’articolo 241 del codice penale che parla di attentato alla sicurezza dello Stato e alla sua integrità territoriale. Un reato gravissimo che nessun magistrato prima d’ora ha mai applicato. Non si tratta di multe. Se siamo in una situazione ‘di guerra’, e per me lo siamo eccome, è necessario ricorrere alle leggi che consentono di prevenire le condizioni stesse della guerra. Anche perché avrà visto come è facile risolvere il problema delle sanzioni. La colonna interna è pronta a mobilitarsi per raccogliere soldi. La storia insegna che è sempre esistita in tutti i conflitti una colonna interna pronta a giocare di sponda con le potenze straniere, attentando alla sovranità dell’Italia”.

Ha ragione Meluzzi. Hanno dichiarato guerra all’Italia. Vogliamo combatterla o no? Le ong non sono organizzazioni umanitarie, sono gruppi di terroristi che usano i clandestini come i loro padri usavano bombe e pistole.

L’obiettivo è destrutturare l’Italia come nazione e trasformarla in quello che era fino all’arrivo di Salvini: una discarica africana da cui poi attingere per esportare immigrati in tutta Europa.

Le organizzazioni terroristiche si combattono applicando leggi speciali. Tribunali militari.




2 pensieri su “L’armata delle ONG: 15 navi straniere dichiarano guerra all’Italia”

  1. Col cazzo che ce la riprenderemo l’Italia!
    Ormai molti italiani se li sono comprati con i Bonus ristrutturazione. Gente che dalle mie parti non solo si è fatta ristrutturare la prima casa, ma anche la baracca abusiva vhe aveva cone seconda casa per vedersela come nuova.

I commenti sono chiusi.