Albanesi in Italia a farsi operare gratis: basta una tessera sanitaria comprata in Albania

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Il turismo sanitario di chi riusciva a entrare in Italia senza averne i requisiti. Il traffico illecito di farmaci, rivenduti sul mercato nero in Albania. E le prestazioni sanitarie garantite in maniera truffaldina in alcuni dei più importanti ospedali lombardi, saltando le liste d’attesa e a totale insaputa delle strutture che le erogavano. Era un’associazione a delinquere ramificata e ben organizzata quella smantellata ieri dagli agenti della Squadra mobile di Bergamo e dai carabinieri del Nas di Milano, coordinati dal capo della Dda Alessandra Dolci e dal pm Silvia Bonardi.

Albanesi si fanno curare gratis in Italia: turismo sanitario

In cella , in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Sara Cipolla, sono finiti i presunti vertici del gruppo criminale, gli albanesi Gentian Iljazi (che in un’intercettazione si è paragonato a Madre Teresa di Calcutta) e Ndue Pulaj, i connazionali Evisa Sulejmani e Alexsander Gjoka e i medici Domenico Carriero e Domenico Paternicò (all’epoca entrambi in servizio all’ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio), che erano fondamentali perché assicuravano prescrizioni mediche e ricette \”rosse\” dietro pagamento a stranieri (in stragrande maggioranza albanesi) che non avevano diritto. Un altro personaggio-chiave, secondo gli inquirenti, era Davide Luigi Vergani, impiegato dell’Asst Fatebenefratelli-Sacco e addetto all’ufficio Scelta-revoca del medico e alle iscrizioni al servizio sanitario regionale: stando a quanto emerso, il cinquantasettenne, definito dai pm \”totalmente a libro paga di Iljazi\”, veniva remunerato con somme in contanti e in un caso con i biglietti per la partita Milan-Verona.”

Ma il vero problema sono tutti i milioni che queste prestazioni le hanno gratis solo perché vivono in Italia, anche da clandestini:

MEDICI DENUNCIANO: “IMMIGRATI IN ITALIA PER CURARSI GRATIS”

Chi sbarca avrà gratis tutte le cure che gli italiani devono pagare




3 pensieri su “Albanesi in Italia a farsi operare gratis: basta una tessera sanitaria comprata in Albania”

  1. Colpa dei medici italiani che hanno dimenticato la loro missione per diventare volgari (ignoranti) e criminali pedine degli interessi sanitari e farmaceutici e politici in gioco, al solo scopo di danaro e visibilità. Buona parte di loro è massone…..

I commenti sono chiusi.