AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Nigeriano stupra 61enne e poi si prende anche 50 euro per la ‘prestazione’

Vox
Condividi!

Violenza sessuale, lesioni personali e furto. Sono questi i reati di cui è accusato il 44enne nigeriano Job William, arrestato dalla polizia, dopo il fatto avvenuto lo scorso 7 maggio a Lecce. L’indagato, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, si era recato nell’abitazione di una prostituta 61enne e dopo aver concordato la prestazione sessuale, ha cominciato a picchiarla. L’uomo avrebbe abusato della donna, per poi riprendersi il danaro (50 euro) pattuito come remunerazione. E’ stata proprio la 61enne, riuscita a fuggire dalla casa, a dare l’allarme con l’ausilio di una vicina. Gli agenti di polizia della Questura di Lecce, hanno subito dopo ritrovato l’indagato grazie all’accurata descrizione dell’abbigliamento.

Lecce, picchia e abusa di una 61enne: arrestato 44enne nigeriano

Vox

Il nigeriano, infatti, non si era allontanato dal luogo della violenza e si aggirava nelle vicinanze, dove aveva fatto visita ad un’altra prostituta. Lì sono intervenuti i poliziotti per bloccarlo. A conferma dei movimenti e della tempistica d’azione dell’indagato, così come denunciato dalla donna violentata, ci sono anche le immagini di videosorveglianza, visionate dagli agenti di polizia.

Un Paese alla deriva. Con sessantunenni che si prostituiscono a 50 euro coi nigeriani.




Un pensiero su “Nigeriano stupra 61enne e poi si prende anche 50 euro per la ‘prestazione’”

I commenti sono chiusi.