AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

PrideMonth: fa sesso col cane e condivide il video in chat 🌈

Vox
Condividi!

Nuove frontiere del poliammore. Del resto, chi siamo noi per giudicare? Perché porre limiti all’ammore?

Se non esistono limiti, poi ognuno fa quel che vuole. E se non esistono malattie mentali e perversioni, ma solo ‘gusti’, poi ognuno ha i propri.

Vox

I pedofili da tempo chiedono di essere legalizzati. E si paragonano agli attivisti gay degli anni ottanta. Anzi: nei primi anni erano parte del movimento. E anche i bestiofili spingono perché avvenga lo stesso anche a loro. E poi i necrofili. E tutta una serie di -filo che non finirà mai. Quando apri il vaso di Pandora, poi non puoi chiuderlo quando vuoi tu.

Ha fatto sesso con un cane, riprendendo il tutto, per poi condividere in una chat di Messenger il video. Un uomo di 56 anni, Dean Beer, è stato condannato in Inghilterra, dopo che nel suo smartphone sono state anche trovate immagini di pedopornografia, con ragazzine di 13 e 15 anni, ma anche dei video porno con donne che compivano, come lui, atti sessuali con animali come cavalli e cani. Beer, che è anche un padre, dovrà passare nove mesi in prigione dopo essere stato descritto in tribunale come un uomo con un “malsano e depravato interesse per la bestialità”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Come racconta il Daily Mail il pubblico ministero Maria Brannan ha affermato che la polizia ha ricevuto informazioni dalla National Crime Agency e gli agenti hanno visitato la casa dell’imputato il 21 luglio 2020. Brannan ha raccontato: “È stato ritrovato un cellulare che conteneva due immagini di categoria C inaccessibili con ragazze di età compresa tra i 13 ei 15 anni, tre immagini pornografiche estreme accessibili e sei immagini fisse e due in movimento di donne adulte che hanno un’attività sessuale penetrativa con cani e un cavallo”.

Inoltre è stata trovata una conversazione su Facebook Messenger tra l’imputato e una persona che non è stata arrestata. “La conversazione riguardava l’abuso sessuale del cane dell’imputato. L’altra persona ha incoraggiato l’uomo a filmarsi mentre lo faceva e lui ha ubbidito e poi gli ha inoltrato le immagini”. Beer si è dichiarato colpevole di possesso di immagini indecenti di bambini, possesso di immagini pornografiche estreme, rapporto con un animale e per aver pubblicato materiale osceno.




7 pensieri su “PrideMonth: fa sesso col cane e condivide il video in chat 🌈”

  1. Mi sono rotto il cazzo di negri, mussulmani, frocu, pedofili, pervertiti di ogni specie!Finti intelletualoidi pidioti akkoglioni che non si trovano il culo manco con 2 mani e il navigatore!
    BASTA!Io sono cresciuto negli anni 70 e 80, quello e’ il mio mondo e lo esigo!!!MERDA!!!VAFFANCULO!!!SE DEVONO MORIRE TUTTI XCGE’ SI TORNI INDIETRO AMMAZZO TUTTI SENZA PROBLEMI!!!BASTARDI FIGLI DI TROIA!!!NON SE NE PUO’ PIU’!!!VERMI!!!RETROMARCIA E MORTE A CHIUNQUE GUARDI AVANTI!!!
    SIAMO ALL’INFERNO QUI!!!MALATI MENTALI DEL CAZZO!!!

  2. Questa è tutta gentaglia da sopprimere. Nessuna pietà. Lasciandola in vita, anche se viene condannata al carcere, il rischio emulazione da parte altrui è elevato. Quindi occorre preventivamente sopprimerla, così molti prima di imitarli ci pensano prima.

    Questo è quello che vogliono i liberalprogressisti. Sdoganare ogni atto abominevole. Non mancherà molto alla legalizzazione di pedofilia, incesto e zoofilia. Che mondo di merda che si prospetta.

I commenti sono chiusi.