Ragazzo massacrato nella metro da 15 immigrati a Torino: faccia sfondata dal branco

Condividi!

Un ragazzo di 21 anni è stato malmenato in metropolitana a Torino.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ad aggredirlo, poco dopo la mezzanotte di sabato, è stato un nutrito gruppo di giovani immigrati, la solita baby gang. È riuscito a uscire e a chiedere aiuto e sul posto è intervenuta una volante della polizia, dopodiché nei giorni successivi lui ha denunciato l’accaduto alla stazione Lingotto di via Sommariva.

Dopo essere stato soccorso in strada, è stato trasportato all’ospedale Mauriziano: ha riportato la frattura del setto nasale.

Agli investigatori ha raccontato che il branco, di una quindicina di balordi, era composto da ragazzi di età compresa tra 17 e 19 anni, magrebini e cittadini italiani, che saprebbe riconoscere e che l’aggressione non è avvenuta a scopo di rapina in quanto nessuno gli ha portato via nulla.

Gli investigatori sono al lavoro per identificare i responsabili del pestaggio.




Un pensiero su “Ragazzo massacrato nella metro da 15 immigrati a Torino: faccia sfondata dal branco”

I commenti sono chiusi.