Italiani contro invasione ucraini: su muri delle case che li ospitano la scritta ‘Z-Putin'”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Una casa che accoglie ucraini in via Calamandrei a Genova presa a sassate, e la scritta “Z-Putin” che da due giorni compare sui muri: questo è quanto ‘denuncia’ il governatore della Misericordia Ponente Soccorso, Andrea Maganuco.

Questi ogni volta che arrivano immigrati sono in prima fila nel business dell’accoglienza.

Tutto inizia venerdì sera quando la casa viene presa a sassate da alcuni sconosciuti: “Sono stati messi in fuga dall’arrivo di alcuni nostri volontari – dice Maganuco -. Essendo stata notte inoltrata non è stato possibile riconoscerli o identificarli né fornire un identikit preciso alle forze dell’ordine, hanno solo visto due sagome minute scappare.

Lunedì mattina un nuovo episodio: sul citofono all’ingresso della casa era apparsa la scritta “Z-Putin” con pennarello cancellabile, “un fatto del tutto inaccettabile che abbiamo subito provveduto a denunciare alle autorità competenti”.

Oggi però la scritta è riapparsa. “Sicuramente le donne e i bambini che vivono lì dentro sono al sicuro – conclude Maganuco – e noi come volontari ci impegniamo a dare loro la massima assistenza, ma chiediamo la collaborazione di tutti nell’aiutarci a garantire la massima serenità ai rifugiati. Vogliamo sperare si sia trattato di una ragazzata una bravata, magari uno scherzo di cattivissimo gusto, anzi speriamo che qualcuno in maniera anonima ci dia eventualmente conferma che si è trattato solo ed unicamente di uno scherzo, in quanto abbiamo comunque informato le autorità competenti che faranno le loro indagini per verificare se le minacce siano reali o meno. Confidando nell’aiuto e nella sensibilità di tutta la cittadinanza nel proteggere queste donne ed i loro bambini rimaniamo positivi e convinti che sia stato solo uno scherzo di cattivo gusto che non si ripeterà più”.

Gli italiani si sono rotti di ospitare gli scrocconi ucraini. E anche di chi sopra ci guadagna. Ricordiamo che questi incassano 300 euro a testa solo perché si sono trasferiti in Italia. E sono circa 120mila.




4 pensieri su “Italiani contro invasione ucraini: su muri delle case che li ospitano la scritta ‘Z-Putin'””

  1. Non a caso sono andati in via Pietro Calamandrei.

    Gli italiani non sono tutti deficienti, ignoranti. analfabeti

    il sangue dei Partigiani urla dietro l’orizonte
    perche e’ sangue di eroi

    youtu.be/e7ckD_Dys2c?t=646

    1. Il sangue degli eroi non urla dietro l’oriZZonte (con 2 Z!!!), ma fu versato al fronte da chi tu chiami “mostri” che x me “erano i nostri”.
      Soldati regolari, padri, figli, perfin scolari che dettero la vita x un grande ideale, x darci quel futuro che oggi non e’ tale!Quelli come te che insultano i loro nomi, non capite che il male ha vinto e LORO erano i buoni!Menzogne, prove false, testimoni ed artifici condizionano le menti ma non dei piu’ sagaci.Senti urla?Io pianti x il destino che abbiamo avanti.
      Loro riposano, han compiuto il dovere e come oro brilla il loro eterno onore a nulla valgono i vostri epiteti nulla cancella l’autentico valore!Torna nell’ombra o partigiano!Non sei eroe ma vile assassino, hai venduto la patria, ucciso e stuprato ma nell’aldila’ verrai ripagato!
      Quel simbolo che voi credevate ormai morto tornera’ a sanare qualunque torto.
      Avete paura e con ragione, vedrete di nuovo la nostra legione.😁😁😁Z!

      1. si certo certo

        ti leggo un post diun militare russo del mese di aprile
        **********
        Il comandante della 36a Brigata dei Marines Indipendenti, Serhiy Volyn, ha fatto appello al cancelliere tedesco. Ha chiesto alle autorità della RFT di aiutare a organizzare ed effettuare l’evacuazione da Mariupol.

        Dice nel comunicato:
        “Il mondo ha fermato il male una volta. Voi tedeschi lo ricordate meglio di chiunque altro.
        Ora il male è tornato. E voi avete l’opportunità di stare dalla parte giusta della storia e fermare il fascismo nella sua infanzia, prima che bruci tutto intorno a sé”.

        Riepilogando:
        Un nazista, volendo far rivivere il nazismo, si appella ai discendenti dei nazisti perché lo aiutino a combattere il nazismo?

        Diagnosi: schizofrenia.
        Trattamento: 30 colpi di mitragliatore

I commenti sono chiusi.