Guardia costiera libica riporta indietro 6.340 scrocconi africani diretti in Italia

Condividi!

Sono stati 629 i clandestini riportati in Libia la settimana scorsa, tra il 15 e il 21 maggio, mentre cercavano di raggiungere l’Italia.

Lo segnala l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) in un tweet che fornisce il consueto bilancio settimanale portando a 6.340 i clandestini intercettati al largo delle coste libiche quest’anno a fronte delle 32.425 dell’intero 2021.

Gli annegamenti registrati fino al 21 maggio sono 129 mentre a 459 ammonta il numero dei dispersi rispetto ai 662 corpi recuperati e alle 891 di cui si sono perse le tracce in mare l’anno scorso, emerge inoltre dalla grafica pubblicata dall’Oim.

Se la Tunisia facesse lo stesso, e l’Italia riportasse i barconi o il loro carico indietro come fa la guardia costiera greca, in Italia non sbarcherebbe nessun fottuto scroccone.




3 pensieri su “Guardia costiera libica riporta indietro 6.340 scrocconi africani diretti in Italia”

  1. Ma che bell’assembramento di covoni di merda…..Una bella bomba e si risolve il problema degli sbarchi.

I commenti sono chiusi.