Così li inviano in Italia, Imam: “Fingetevi profughi e mettete incinte le loro donne” – VIDEO

Condividi!

Un imam ha spiegato il vero motivo per il quale i cosiddetti profughi – tutti musulmani – si imbarcano per l’Europa: figliare con le nostre donne.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo Sceicco Muhammad Ayed, figura di spicco tra gli islamici, in un discorso alla moschea di Al-Aqsa ha esortato i musulmani “ad avere figli con le occidentali in modo da poter travolgerli sotto i loro piedi, ad Allah piacendo”.

Ha parlato di un’Europa ‘vecchia demograficamente’ da occupare. Un po’ il discorso speculare a quello fatto da Bergoglio su ‘nonna Europa’ che ha bisogno di immigrati giovani per inseminare un continente ‘arido’, il che pone inquietanti interrogativi, sulle intenzioni del cosiddetto Papa.

“In tutta Europa – ha detto – tutti i cuori hanno odio verso i musulmani. Ci vogliono morti, ma hanno perso la loro fertilità”.

“Daremo loro fertilità. Noi alleveremo i nostri figli attraverso di loro, perché dovremo conquistare i loro paesi.”

“Americani, italiani, tedeschi e francesi saranno costretti a prendere i rifugiati”.

Sono tra noi. Vengono per prendersi quello che è nostro: il mezzo sono i matrimoni misti. E voi che andate a raccattarli in Libia, siete masochisti. Fareste prima a portarli direttamente le vostre figlie, moglie e madri.




10 pensieri su “Così li inviano in Italia, Imam: “Fingetevi profughi e mettete incinte le loro donne” – VIDEO”

  1. “poter travolgerli sotto i loro piedi, ad Allah piacendo”.

    Invece Dio, Gesù, lo Spirito santo ed a me è un” non piacendo” ed un non volendo. . È bene per tutti gli italiani atei inclusi, che non diventiamo islamici e sapete “che chi non si piega si spezza e chi non si spezza si sgozza”.

  2. Comunque la fertilità l’avremmo noi donne, se solo avessimo tutti i sussidi che diamo agli extra, dei figli ce ne sarebbero di più, ma è sufficiente perdere il lavoro ad esempio, che se intervengono, gli assistenti sociali, danno in affido il figlio. Magari a due brave mamme o due buoni papà. Per non parlare del mercato del lavoro. È inutile che Luciana Littizzetto scriva parole di sdegno verso quell’imprenditrice che assume solo donne “grandi” perché gli impegni dei figli li hanno già passati. Non mi piace il modo in cui si è posta l’imprenditrice, ma capisco le sue esigenze. Da imprenditore non agire così, perché un figlio non è una perdita di tempo, ma bisognerebbe denunciare tutti quei sindacati che di fronte all’obbligo delle dimissioni in bianco, non si sono mai opposti, oppure allo sfruttamento delle donne da parte di certe cooperative. Vede signora Littizzetto o si è sempre da parte delle donne, oppure è meglio continuare a promuovere prodotti di pulizia per la casa.

I commenti sono chiusi.