Olimpico, cori di protesta dalla curva dei laziali contro lo steward nero: “Sei venuto col barcone…”, Di Maio sconvolto

Condividi!

Protesta allo stadio Olimpico dove, durante la partita Lazio-Verona di sabato 22 maggio, dalla curva Nord sono partiti insulti all’indirizzo di uno steward non italiano cui hanno urlato “negro di merda” e poi hanno cantato in corso “sei venuto col gommone, sei venuto col gommone…”.

Ridicolo che le società di calcio, oltretutto percettori di aiuti statali attraverso dilazioni di pagamento delle tasse, assumano stranieri invece di italiani.

Alla fine un collega lo ha allontanato e la curva ha applaudito.

Ovviamente solidarietà al dipendente della Lazio è giunta da un suo ex collega di stadio, l’attuale ministro Luigi Di Maio e dall’inutile ministro Elena Bonetti.

Fare lo steward allo stadio non è un lavoro remunerativo: per 5-6 ore di lavoro si guadagnano dalle 25 alle 35 euro. Per questo le società di calcio assumono questo tipo di manovalanza. Intanto pagano milioni di euro i calciatori.




3 pensieri su “Olimpico, cori di protesta dalla curva dei laziali contro lo steward nero: “Sei venuto col barcone…”, Di Maio sconvolto”

  1. Cacciate tutti i clndestini dall’ Italia o ammassateli a castelgandolfo nella grande tenuta a disposizione d i bergoglio e rimpatriateli a spese del vaticANO.

I commenti sono chiusi.