Boom di crimini degli immigrati: in Italia con licenza di uccidere – VIDEO

Condividi!

A Rimini, la sinistra, invece di pensare agli Alpini, dovrebbero pensare ai criminali africani. Come in tutta Italia.

Espulso da 4 stati, viene in Italia a sgozzare.

Ma è solo uno dei tantissimi.

Asher Colombo, sociologo delle migrazioni internazionali all’università di Bologna, presidente dell’Istituto Cattaneo: “Il grande tema che emerge è il contributo degli stranieri irregolari alla criminalità e reati gravi come l’omicidio. Il loro ruolo nei reati gravi si può evincere dai dati. Nonostante questo caso drammatico il totale degli omicidi compiuti anche dagli italiani è in forte calo (331 nel 2018 rispetto ai 627 del 2007). Dagli ultimi dati in possesso: tra 100 autori di omicidio identificati gli stranieri sono un quarto. Però la quota degli stranieri in Italia sulla popolazione è inferiore al 10%. Questo significa che la percentuale di stranieri che si sono macchiati di omicidio è superiore rispetto alla presenza totale in confronto alla popolazione. E più della metà degli omicidi perpetrati da stranieri sono compiuti da irregolari”.

La soluzione non è ‘integrare gli assassini’, ma rimandarli a casa. Con figli e parenti.




Un pensiero su “Boom di crimini degli immigrati: in Italia con licenza di uccidere – VIDEO”

  1. Ha girato mezzo merdaio europeo e lo hanno espulso e guarda caso,lo hanno mandato da noi.Ed a momenti ci scappava il morto.Un tipo da sottoporre alla sperimentazione medica,come ai bei tempi di Zio Adolf.

I commenti sono chiusi.