Vaiolo scimmie, Oms: “Casi in 8 Paesi Europa, destinati ad aumentare per raduni di massa”

Condividi!

Casi di vaiolo delle scimmie sono stati riportati, al momento, in almeno 8 Paesi in Europa: Belgio, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Nella regione europea stiamo entrando nella stagione estiva, con raduni di massa, festival e feste: temo che la trasmissione possa accelerare, poiché i casi attualmente rilevati sono legati all’attività sessuale e i sintomi non sono familiari a molti”. Lo sottolinea Hans Kluge, direttore dell’Oms Europa, che sta “lavorando a stretto contatto con i Paesi colpiti per esaminare ulteriormente i casi registrati e determinare la possibile fonte d’infezione, in che modo il virus si sta diffondendo e come evitare ulteriori contagi”, oltre a “dare indicazioni” e “facilitare lo scambio di informazioni fra i Paesi e le reti sanitarie”.

Il problema sono i festival, mica gli sbarchi di massa. Mica il fatto che tutto inizia con gli omosessuali e gli africani.




2 pensieri su “Vaiolo scimmie, Oms: “Casi in 8 Paesi Europa, destinati ad aumentare per raduni di massa””

  1. Il problema sono i ne(g)ri che esistono nel mondo e sono sempre di più. Perché gli consentono di prolificare.

  2. La possibile fonte sono le scimmiemmerda che arrivano a palate grazie al governodistokazzo del porco tricolore.

I commenti sono chiusi.