Danno passaggio ad africano, lui sgozza donna al grido “Allah Akbar”

Condividi!

Martedì 17 maggio 2022, poco prima della mezzanotte, una coppia che guidava nel settore di Chantilly (Oise), Francia, ha visto un africano fare l’autostop. La coppia si ferma a prenderlo. L’uomo, di lingua inglese, chiede loro di accompagnarlo in un vicino hotel.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una volta giunti a destinazione intorno alle 00:20, la coppia ha accompagnato l’uomo alla reception della struttura alberghiera. Non avendo un documento d’identità, la consegna delle chiavi non viene effettuata.

“Per ragioni che restano da chiarire, questo stesso individuo avrebbe poi aggredito fisicamente la giovane, portando un coltello all’altezza del collo” , spiega il pm di Senlis. La donna si è poi rifugiata in una stanza dietro il bar ristorante dell’hotel.

Ho visto la donna tornare alla porta con molto sangue. Quando è entrata alla reception, ha spiegato che aveva gridato “Allahu Akbar”. C’era molto sangue sul pavimento, ovunque camminasse.

All’esterno sarebbero intervenuti i “clienti” che avrebbero assestato molti colpi all’aggressore che sarebbe poi fuggito. L’uomo, ferito, è stato arrestato a 200 metri dal luogo dai militari della gendarmeria nazionale. Per riuscire a controllarlo, mentre minacciava, i gendarmi hanno usato due volte una pistola a impulsi elettrici. Durante l’arresto sono rimasti feriti anche due gendarmi.

Vittime e gendarmi hanno testimoniato che l’uomo “sembrava recitare preghiere in arabo durante la commissione del reato e al momento del suo arresto.




3 pensieri su “Danno passaggio ad africano, lui sgozza donna al grido “Allah Akbar””

  1. E i gendarmi non lo hanno ammazzato a sto figlio di puttana araba?Male molto male.Un musulmano buono è un musulmano morto.Ficcatevelo bene in testa.

I commenti sono chiusi.