Finlandia ci porta più vicini alla terza guerra mondiale: “Sì ingresso Nato”, il popolo non avrà voce

Condividi!

Non deciderà il popolo.

Secondo l’emittente Yle News, il Parlamento di Helsinki si riunirà già domani per discutere e approvare la domanda di adesione alla Nato, con l’avvio del processo possibile a partire da martedì.

“Questo è un giorno storico”, ha detto Niinisto, annunciando la notizia in una conferenza stampa congiunta con la premier Sanna Marin. La Finlandia, ha sottolineato citato dall’emittente Yle News, “sta entrando in una nuova era”.

“Speriamo che il Parlamento confermi la decisione di fare domanda di adesione alla Nato nei prossimi giorni”, ha poi aggiunto . “In Finlandia – ha poi affermato – avremo ancora davanti a noi un processo parlamentare, ma speriamo che il Parlamento dibatterà questa decisione storica con determinazione e responsabilità”.




5 pensieri su “Finlandia ci porta più vicini alla terza guerra mondiale: “Sì ingresso Nato”, il popolo non avrà voce”

  1. Come se capitano con le femministarde isteriche ai posti di comando. Dovevano portarci la ‘pace’, la ‘sensibilità femminile’. Ci porteranno la guerra.
    Ma, io vi dico, prima ancora che quella guerra infame termini, gli uomini occidentali, quelli che rimarranno, rincorreranno i pavidi politicanti ‘liberal’ e i loro pochi sostenitori gay, trans, femministe, immigrati, e faranno giustizia del male procurato. Nel nuovo mondo che sorgerà sulle macerie che avranno prodotto, essi, e le loro idee, saranno paria ed impronunciabili per i prossimi millenni.

  2. A parte che la “sensibilità femminile” è diventata oramai una leggenda metropolitana e mediamente sembrano essere diventate le donne più aggressive degli uomini.

I commenti sono chiusi.