Usa, ragazzo spara al supermercato dei neri: 10 morti

Condividi!

L’attentatore sarebbe un ‘suprematista bianco’, quindi alleato del battaglione ucraino Azov.

Quello che è chiaro è che la sostituzione della razzia bianca con altre razze non è una ‘teoria’, è una evidenza dei numeri. Alla quale ognuno reagisce a modo suo. Ma è chiaro che l’Uomo Bianco non sparirà in un sospiro. E alcuni reagiranno con gesti folli.

Sparatoria in un supermercato di Buffa-
lo, nello Stato di New York,in un quar-
tiere a maggioranza afroamericana.
Almeno dieci le vittime.

Il ragazzo che ha aperto il fuoco ha
effettuato il live stream dell’attacco
e postato un manifesto in cui si iden-
tifica come un suprematista bianco e
antisemita, seguace delle teorie che
pensano si vogliano sostituire i
bianchi con altre razze.

La polizia ha riferito che il presunto
responsabile è stato fermato.

L’America ha un problema molto più grosso della Russia. E se la Russia solo volesse, potrebbe sfruttarlo molto facilmente. Lew società multirazziali e non omogenee sono intrinsecamente fragili e instabili. Del resto gli Usa per decenni hanno usato queste debolezze in Paesi come l’Iraq. Ora potrebbe toccare a loro.




3 pensieri su “Usa, ragazzo spara al supermercato dei neri: 10 morti”

  1. Temo che vogliamo ricominciare a romperci i coglioni con i black lives matter, dopo il vairus e la guerra, vogliono riprendere con le tensioni razziali, per puntare il dito sempre più contro i bianchi.

  2. Le società multirazziali sono pensate proprio per creare tensione.
    Un giorno i politici immigrazionisti dovranno essere perseguiti penalmente come terroristi.

I commenti sono chiusi.