Kiev getta la maschera, minaccia invasione Russia: “Confini NATO a periferia di San Pietroburgo”

Condividi!

Della serie: ecco con chi vi siete alleati. Con una mandria di fanatici fuori di testa che vuole portarci dritti verso la terza guerra mondiale.

Guerra Ucraina, “finalmente il mondo intero si è stancato della Russia, nessuno è più interessato alle minacce di Mosca. I confini della Nato raggiungeranno la periferia di San Pietroburgo, è così che andrebbe interpretata la conversazione di Niinistö (ministro e presidente della Finlandia, ndr) con il presidente russo dal linguaggio diplomatico a quello semplice. Benvenuto nella nuova realtà, signor Putin”. Così su Twitter il consigliere e capo negoziatore Mykhailo Podolyak.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questo è un ‘negoziatore’. E dimostra perché l’attacco preventivo di Putin all’Ucraina è stata cosa buona e giusta. Questi sono un branco di esaltati guerrafondai. Ma alla fine non sarà la Nato alla periferia di San Pietroburgo, ma i confini russi alla periferia di Varsavia. O l’inverno nucleare. E ve lo sarete meritati.

Andavano lasciati al loro destino. Loro e i dementi di Washington.

Questi non hanno capito: o Putin vince in Ucraina in modo convenzionale, oppure non esisterà più l’Ucraina.




4 pensieri su “Kiev getta la maschera, minaccia invasione Russia: “Confini NATO a periferia di San Pietroburgo””

I commenti sono chiusi.