Cirinnà potrà tenersi i sodi trovati nella cuccia del cane

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

“Non risulta nessun reato”, per la vicenda dei 24mila euro (48 banconote da 500 euro) trovati nell’agosto del 2021 nella cuccia del cane dell’azienda agricola Capalbio Fattoria, la residenza toscana della senatrice Pd e del marito Esterino Montino, sindaco di Fiumicino. La procura di Grosseto ha chiesto infatti l’archiviazione.

L’anticipazione arriva dal quotidiano Il Tirreno. Durante le indagini sono stati richiesti degli accertamenti alla Banca d’Italia: è stato riscontrato che le banconote non sono segnalate. Quindi state raccolte nel libero mercato e non sono provenienti da reati. Pertanto la legge darà la possibilità al giudice di decidere sull’eventuale confisca del denaro o la consegna a chi lo ha ritrovato. E cioè la stessa senatrice Pd, che ha già annunciato l’intenzione di devolverli in beneficenza.




5 pensieri su “Cirinnà potrà tenersi i sodi trovati nella cuccia del cane”

Lascia un commento