Notte a Milano, nordafricani assaltano i passanti e spacciano: vietato arrestarli, lo dice la legge

Condividi!

Ormai Milano è una immensa periferia afroislamica.

VERIFICA LA NOTIZIA
I Carabinieri organizzano dei servizi straordinari di prevenzione e controllo nelle zone della movida di Milano. Ieri sera si sono dedicati in forze alla Darsena, alle colonne di San Lorenzo e alle vie limitrofe.

In totale sono state identificate e controllate 75 persone, quindi hanno segnalato alla prefettura per l’uso di stupefacenti ( art 75 dpr 309/90) un 20enne egiziano che è stato trovato con 2,66 grammi di hashish è un 25enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, che aveva addosso 0,7 g di cocaina.

Quindi hanno denunciato, lasciandoli però, come stabilire legge, in libertà un 25enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, per la violazione della legge sull’immigrazione e un 29enne, sempre marocchino, per violazione della legge sull’immigrazione e porto di armi atti ad offendere. Il il ventinovenne aveva il fatti con se un coltellino a serramanico Lungo 8 cm. Anche lui è in Italia senza fissa dimora.

Marocchini invadono i Navigli per celebrare vittoria – VIDEO CHOC

Serata a compreso anche due interventi diretti durante delle rapine. Un 33enne marocchino è stato arrestato in flagranza dopo aver tentato di rapinare una 27enne del Kenya. Il marocchino si è avvicinato la ragazza e ha provato a sottrarre con forza la collanina e la borsa, ma la giovane si è ribellata. Lui l’ha aggredita facendo la sbattere contro un veicolo in sosta e tentando di allontanarsi. I carabinieri però lo avevano visto e sono è stato immediatamente fermato. Fortunatamente la ragazza non si è fatta male.

Poco dopo è stato arrestato un altro marocchino, di 23 anni, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, con precedenti di polizia. Mentre era sul tram in compagnia di altri suoi amici avvicinato un ragazzo di 22 anni italiano. dopo averlo spintonato riusciva a strappargli la collana dal collo. Poi ho tentato di darsi la fuga, ma è stato intercettato e bloccato dai carabinieri che erano a bordo dello stesso tram. La collana è stata restituita al proprietario.




4 pensieri su “Notte a Milano, nordafricani assaltano i passanti e spacciano: vietato arrestarli, lo dice la legge”

  1. Il mondo minacciato dalla carestia

    Il rischio della peggiore carestia dalla seconda guerra mondiale e di milioni di vittime in tutto il mondo è stato dichiarato da Swenia Schulze,
    Ministro tedesco per la cooperazione economica e lo sviluppo.

    Una pandemia di coronavirus,
    la siccità
    e la dipendenza di molti paesi dalle importazioni di prodotti agricoli da Russia e Ucraina
    potrebbero peggiorare il problema alimentare globale, ha previsto

    bild.de/politik/inland/politik-inland/ministerin-schulze-warnt-vor-groesster-hungersnot-seit-2-weltkrieg-80010728.bild.html%E2%80%A8%E2%80%A8%E2%80%A8.

    In altre parole tutto il grano che produceva l’ucraina e lo esportava in africa, non c’e piu.

    Ucraini e africani, avranno fame, molta fame
    scapperanno dalle loro terre, per rifugiarsi in Padania.

      1. Le scorte di cibo durano l’attimo di una scorreggia.Un orto,un campo il cibo te lo danno sempre.Per tutto l’anno.

I commenti sono chiusi.