Nigeriano armato prende ostaggio inquilini e minaccia di sgozzarli: “E’ pazzo”

Condividi!

Paura a Cura di Vetralla, dove stamattina alle 5 un nigeriano si è barricato, armato di coltello, minacciando di sgozzre i coinquilini della palazzina.

Una persona, per scappare, si è buttata dalla finestra, mentre altre sono state fatte uscire dalle finestre dai vigili del fuoco. Sul posto, una palazzina lungo la Cassia, sono presenti carabinieri, vigili del fuoco, 118 e vigili urbani.

Intorno alle 10,20, quando già i reparti speciali dei carabinieri intervenuti da Roma erano pronti per fare irruzione nell’appartamento al secondo piano, l’uomo si è lanciato dalla finestra. E’ stato trasportato al Pronto soccorso di Belcolle, non è in pericolo di vita.

Sembra che all’origine del suo gesto ci siano stati problemi psichiatrici di cui soffre.

Già da ieri sera, sabato 7 maggio, l’uomo sarebbe stato sentito urlare e dare in escandescenza dai vicini. I motivi sono ancora da chiarire. Poi, intorno alle 4 del mattino, l’intervento dei carabinieri. Il nigeriano, armato di coltelli e di altri oggetti che aveva nell’abitazione, avrebbe devastato l’appartamento in cui si era barricato.

Alcuni coinquilini sono stati fatti uscire di casa dai vigili del fuoco con la scala mobile.

I militari, coordinati dal comandante provinciale Andrea Antonazzo, hanno tentato a lungo di farlo calmare e desistere. Finché l’uomo, che vive a Vetralla da un paio d’anni, si è gettato dalla finestra.

Nigeriano armato di coltello si barrica in casa e minaccia i coinquilini: paura