IMMIGRATO MASSACRA DONNA A BOTTIGLIATE: TERRORE E SANGUE A CASSINO

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Pomeriggio di terrore a Cassino. Un uomo probabilmente di origini nord africane ha seminato il panico in pieno centro. Era seduto all’esterno di un bar del corso della Repubblica in compagnia di una donna che, diceva essere la sua fidanzata. I due hanno iniziato a discutere animatamente, tanto che lei è scappata all’interno del locale. L’uomo l’ha raggiunta, e secondo il racconto di alcuni avventori del bar, ha iniziato prima a picchiarla per poi colpirla con una bottiglia di vetro tanto da procurarle una profonda ferita lacero contusa alla mano sinistra.

Sono intervenuti alcuni giovani in difesa della donna e questo ha indispettito ancora di più l’uomo che per tutta reazione ha messo a soqquadro il locale. Sul posto giungevano carabinieri e 118, i primi avevano un bel da fare per bloccare l’uomo, e i sanitari suturavano la donna alla mano.

Anche il protagonista di questo pomeriggio di paura è stato preso in carico dal 118 perché presentava anche lui delle ferite, probabilmente causate dal vetro ma, soprattutto per calmarlo dato che era a dir poco agitato. I carabinieri della compagnia di Cassino, indagano per capire i motivi che hanno spinto l’uomo a gesti così gravi.