Africano clandestino si masturba davanti a Lamorgese e lei nemmeno lo rimpatria

Condividi!

Stato in disfacimento. Un clandestino si masturba davanti all’ufficio del ministro dell’Interno, e neanche lo rimpatriano.

Allarme tra i passanti in pieno centro a Roma per un immigrato che si è denudato in mezzo alla strada. E’ successo nel pomeriggio di ieri davanti al Viminale. Simbolico.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il demente, un ventenne ghanese, si era denudato nei pressi del Viminale: sorpreso sul fatto è stato denunciato per atti osceni. Peccato che il reato sia stato depenalizzato dallo sponsor di Lamorgese.

Decine di passanti sono rimasti sotto choc nel notare l’osceno – che poi è stato identificato per un ventenne ghanese – mentre si toccava nelle parti intime, in pieno giorno e tra i palazzi istituzionali.

Più passanti hanno chiamato il 112, il numero unico per le emergenze. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che alla fine hanno colto il giovane sul fatto in via Napoli vicino a un supermercato.

L’africano, invece di essere abbattuto sul posto, è stato invitato a rivestirsi e poi a salire sull’auto di servizio: una volta in caserma è scattata la denuncia per atti osceni.

Il giovane è stato poi accompagnato all’ufficio stranieri per una identificazione più compiuta, non aveva infatti documenti. Ora potrebbe scattare il rimpatrio.

Potrebbe.




5 pensieri su “Africano clandestino si masturba davanti a Lamorgese e lei nemmeno lo rimpatria”

  1. Ma per carità…Farsi una pippa pensando a questa smandrappata con tutti i manifesti con culi e fighe che ci sono in giro per Roma è da pazzi…..

I commenti sono chiusi.