Massacrato a sediate del profugo che ospita nel suo hotel

Condividi!

Il fatto che un ghanese possa essere identificato come profugo descrive perfettamente lo schifo dello Stato italiano, ostaggio di una cricca di corrotti affaristi.

Aggredito nuovamente dallo stesso profugo ghanese di 37 anni che lo ha malmenato in altre occasioni l’albergatore Mauro Mattioda, titolare dell’hotel Europa di viale Losego a Rivarolo Canavese. È avvenuto nuovamente nella prima mattinata di oggi, lunedì 2 maggio 2022: l’albergatore è stato colpito con una sedia e minacciato con un punteruolo fino a quando il figlio è riuscito ad allontanare l’aggressore, che aveva passato la notte nella struttura. La vittima è stata trasportata all’ospedale di Ivrea in condizioni non gravi anche se ha una ferita alla testa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione cittadina che hanno fermato il ghanese e poi lo hanno arrestato con l’accusa di violenza privata. “Ho chiesto l’espulsione immediata dell’aggressore e ho mobilitato la Lega perché siamo andati vicini ad una tragedia che avevamo già annunciato – dice Claudio Leone, responsabile del dipartimento antimafia della Lega Salvini Piemonte -. Non sarò tranquillo fino a quando questa situazione non sarà risolta, perché rischia di degenerare nello scenario più grave”.

Questo per anni ha fatto affari con l’accoglienza, ora si lamenta se i suoi ex ospiti tornano a trovarlo.




Un pensiero su “Massacrato a sediate del profugo che ospita nel suo hotel”

I commenti sono chiusi.