POLONIA RIFIUTA PAGAMENTO GAS IN RUBLI, RUSSIA CHIUDE RUBINETTO

Condividi!

AGGIORNAMENTO: POLONIA HA RIFIUTATO DI PAGARE LA FORNITURA DI GAS RUSSO IN RUBLI, GAZPROM HA TAGLIATO LE FORNITURE – DICHIARAZIONE UFFICIALE

https://ria.ru/20220426/gaz-1785624509.html

Gazprom non conferma che le forniture di gas alla Polonia siano già state sospese, ha detto la società ai giornalisti.
La società ha sottolineato però che “oggi Varsavia è obbligata a pagare le forniture di gas secondo la nuova procedura di pagamento”.

In precedenza, il portale di notizie Onet, citando fonti del governo polacco aveva scritto che la Russia aveva sospeso le forniture di gas al paese in base al contratto del gasdotto Yamal.

La pubblicazione sostiene inoltre che venerdì scorso è scaduto il termine per il pagamento del carburante in rubli.

Dopo questa notizia, i prezzi del gas in Europa sono balzati del 6% in pochi minuti a 1.095 dollari per mille metri cubi.

In precedenza, il rappresentante autorizzato del governo per le infrastrutture energetiche strategiche, Piotr Naimsky , ha affermato che Varsavia non rispetterà i nuovi requisiti per il pagamento delle forniture di carburante.




3 pensieri su “POLONIA RIFIUTA PAGAMENTO GAS IN RUBLI, RUSSIA CHIUDE RUBINETTO”

  1. Temo che torneremo ai tempi in cui nelle camere si accendeva lo scaldino ad alcool e si metteva il mattone caldo fasciato negli stracci in fondo ai piedi sotto le coperte.

I commenti sono chiusi.