Islamico accoltella cristiano a Roma: “Non rispetti il Ramadan”, ronde Sharia in Italia

Condividi!

Si moltiplicano i casi in Italia da nord a sud.

Venerdì Santo di sangue a Tor Pignattara a Roma: accoltellato perché non rispetta il Ramadan. La vittima è un uomo di 51 anni di religione cristiana.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo è stato pugnalato al petto e al gluteo. A salvarlo sono stati i coinquilini che hanno allontanato il suo aggressore.

Venerdì scorso l’uomo, proprio per rispetto del suo compagno di stanza islamico che stava osservando il Ramadan, è uscito di casa ed è andato a bere una birra al bar. Ma quando è tornato ha avuto la spiacevole sorpresa. Il suo compagno si è accorto infatti dall’alito che aveva bevuto e così ha iniziato a insultarlo. «Io ti rispetto, per quello sono andato a bere fuori», gli avrebbe risposto l’uomo. Parole che però non avrebbero convinto il musulmano.

Tant’è che appena l’uomo si è seduto sul letto il coinquilino l’ha aggredito. A salvarlo per fortuna sono stati gli altri uomini che si trovavano in casa. L’uomo a quel punto è scappato e ha chiesto aiuto. Sul posto è arrivata l’ambulanza ed è stato portato in ospedale al San Giovanni dove gli sono state suturate le ferite. Dimesso, la prognosi è stata di dieci giorni. Gli agenti hanno ascoltato la vittima e identificato l’aggressore che è accusato di tentato omicidio.




2 pensieri su “Islamico accoltella cristiano a Roma: “Non rispetti il Ramadan”, ronde Sharia in Italia”

  1. Se il coglione italiota capisse che, sebbene nessuna religione sia vera, quella cristiana è perlomeno più accettabile quanto a livelli di civiltà e raffinatezza rispetto a quella di questi barbari, allora non si farebbe alcuno scrupolo di coscienza e, anzichè porgere l’altra guancia, li sterminerebbe o caccerebbe dal paese sull’istante. Ma siccome al criminale comunistardo questi VERMI fanno comodo, si parla di “libertà di culto” e “religioni provenienti da un’unica matrice” (quella “abramica”, pensa te…)…

I commenti sono chiusi.