«Stuprata dai russi davanti al figlio fino alla morte, al bimbo i capelli sono diventati grigi»: FALSO, Kiev lo ammette

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Riguardo il presunto stupro di una donna ucraina da parte di soldati russi a Mariupol, la notizia è stata come al solito diffusa dal governo di Kiev e rimpallata dai nostri pennivendoli di regime senza alcuna verifica, anche in presenza di notizia chiaramente assurda:

«La donna è morta a causa di tutte le ferite riportate. I capelli del suo bambino sono diventati grigi. Questo non è un film horror. Stupro, violenza , omicidio: questo è quello che rappresenta il “mondo russo”».

Il delirante tweet è stato poi cancellato dai funzionari di Kiev, chiara ammissione che trattasi di una fake news troppo grossa anche per chi ha concepito il ‘fantasma di Kiev’ e i ‘morti viventi dell’isola dei Serpenti’.




Un pensiero su “«Stuprata dai russi davanti al figlio fino alla morte, al bimbo i capelli sono diventati grigi»: FALSO, Kiev lo ammette”

  1. Pur di gettare fango sulla Russia e sulla condotta impeccabile dei suoi militari in Ucraina, ricorrono a queste bassezze.

I commenti sono chiusi.