Muore un altro senzatetto a Milano ma i buonisti vanno a prendersi gli ucraini

Condividi!

Magari i Fratelli d’Italia potevano fare una sosta a Milano mentre tornavano dalla Polonia carichi di ucraini.

Un senzatetto è stato trovato morto questo pomeriggio a Milano, in viale Cassala: aveva solo 41 anni. Sul posto è intervenuta la polizia di stato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Dai primi riscontri, l’uomo, che è stato ritrovato senza vita nel giaciglio dove passava la notte, per strada, sarebbe mancato per cause naturali.

Governo regala 622 case espropriate agli ucraini: per i ventimila senzatetto italiani nulla

Negli ultimi giorni le temperature sono state primaverili, ma è probabile che l’uomo per patologie pregresse sia deceduto o nel sonno o senza fare nemmeno in tempo a chiamare aiuto.

Sono decine dall’inizio dell’anno.

Intanto carovane di altruisti patologici vanno per moda in Ucraina a raccattare profughi. Quando basterebbe andare alla stazione.

In un Paese civile non muoiono persone di freddo. I senzatetto italiani – ventimila – vanno nelle case del Vaticano che devono essere requisite – lo si fa con gli yacht russi, lo si faccia coi lussuosi loft di Bergoglio -, mentre quelli stranieri tornano a casa.

Invece ce ne portano altri. E presto riscaldarsi sarà un problema anche per chi una casa ce l’ha.

Italiani in fila per il cibo e ventimila senzatetto: Salvini e Meloni vanno a prendere ucraini coi bus 🤮




Un pensiero su “Muore un altro senzatetto a Milano ma i buonisti vanno a prendersi gli ucraini”

I commenti sono chiusi.