AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

IMMIGRATO UCCIDE GATTINO A CALCI E BASTONATE – VIDEO

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Aggredisce un medico e un infermiere nel reparto di Psichiatria del Vito Fazzi di Lecce. È lo stesso immigrato comunitario che qualche giorno fa ha ucciso a calci e bastonate un gattino nel centro storico della città.

Sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, il 30enne, senza fissa dimora, in mattinata ha colpito con calci e pugni alcuni sanitari del reparto, mentre era in preda ad un attacco d’ira. Per fermarlo è stato necessario l’intervento dei carabinieri. Il medico e l’infermiere sono rimasti feriti.

La violenza è inaudita. Non c’è nulla, se non la follia, che possa spiegare cosa passi nella mente di un individuo che commetta un atto del genere. Non umano, non animale. Ma mostruoso. Le immagini sono forti, insopportabili. Non le mostriamo.

Vox

Un uomo ha ucciso un gattino a calci e poi lo ha finito con un bastone o, forse, con una bottiglia di birra. È successo a Lecce, in pieno giorno, nel pomeriggio di domenica. Siamo in Corte dei Guarini, centro storico, non lontano dal MUST, il museo storico. Il povero micio si chiamava Pero ed era stato di fatto adottato dai residenti della zona, che gli davano da mangiare e bere, oltre ad affettuose carezze. Sono sconvolti, hanno sporto denuncia alle forze dell’ordine. Non hanno voluto essere ripresi in viso, per paura di quell’uomo. Se ha fatto una cosa del genere a un innocuo gattino, è certamente una persona pericolosa.

Infatti lo era e lo è. E non si capisce perché nessuno abbia preso provvedimenti. E con provvedimenti intendiamo una soluzione che sia finale.




3 pensieri su “IMMIGRATO UCCIDE GATTINO A CALCI E BASTONATE – VIDEO”

I commenti sono chiusi.