Caro-gasolio, pescherecci non escono: morire di fame per l’Ucraina?

Condividi!

E’ solo l’inizio. Presto la situazione per l’approvvigionamento alimentare diventerà complicata con grande distribuzione e autotrasportatori in guerra per il rincaro dei costi. Ci mangeremo il milione di ucraini che il governo vuole invitare in Italia?

Da questa notte i pescherecci delle ma-
rinerie italiane per una settimana non
usciranno in mare, contro il caro gaso-
lio che non permette più di sostenere
l’attività di pesca.

La decisione, comunica l’Associazione
produttori Pesca,è stata presa durante
un’assemblea a Civitanova Marche (Mace-
rata) con la presenza dei rappresentan-
ti dell’80% delle marinerie, uniti com-
patti per lo “sciopero”. Il 9 le asso-
ciazoni di categoria avranno un incon-
tro al Ministero: chiedono sostegni per
il loro comparto.

Incontrano il ministro? Meglio se vanno al Cremlino.

Draghi e Di Maio giocano alla guerra e fanno gli splendidi. Vediamo cosa dicono quando la piazza affamata li andrà a prendere.




Un pensiero su “Caro-gasolio, pescherecci non escono: morire di fame per l’Ucraina?”

  1. Pronti per la grande battaglia di domani? Dopo il meno sei e mezzo per cento di venerdì la borsa di Milano proverà a reagire 🤣🤣🤣 se crolla Draghi e Mattarella vengono giù come Gesù Cristo direbbe Mario Brega 😁

I commenti sono chiusi.