Russia, Fifa e Uefa sospendono Nazionale e club: ma prendono i soldi dai genocidi arabi

Condividi!

Tra un po’ insieme al green pass bisognerà portarsi dietro anche la bandierina ucraina.

La Nazionale e i club russi sospesi da Fifa e Uefa per la guerra tra Ucraina e Russia innescata dall’invasione ordinata dal presidente Vladimir Putin. “A seguito delle decisioni iniziali adottate dal Consiglio Fifa e dal Comitato Esecutivo Uefa, che prevedevano l’adozione di misure aggiuntive, la Fifa e la Uefa hanno deciso oggi insieme che tutte le squadre russe, siano esse rappresentative nazionali o squadre di club, saranno sospese dalla partecipazione alle competizioni Fifa e Uefa fino a nuovo avviso”, affermano in un nota congiunta le Fifa e la Uefa. “Queste decisioni sono state adottate oggi dall’Ufficio di presidenza del Consiglio Fifa e dal Comitato Esecutivo della Uefa, rispettivamente i più alti organi decisionali di entrambe le istituzioni su questioni così urgenti”.

Che massa di pescivendoli ipocriti. Organizzano partite in Arabia Saudita, che ha massacrato e sta ancora massacrando migliaia di yemeniti.

Perché a Putin interessa molto poco, figuriamoci, altrimenti poveri Ceferin e Infantina.




5 pensieri su “Russia, Fifa e Uefa sospendono Nazionale e club: ma prendono i soldi dai genocidi arabi”

  1. Ma non si vergognano, “Fifa” e “Uefa”, di avere ridotto l’ex sport chiamato calcio a una mera operazione di speculazione commerciale condotta da fondi d’investimento arabi e cinesi?

I commenti sono chiusi.