Orrore a Roma: senzatetto stacca a morsi il dito a un uomo

Vox
Condividi!

Non devono esistere senzatetto in Italia. Se sei italiani devi avere una casa, ci sono 80mila clandestini in hotel e appartamenti, li si manda a casa e si danno ai nostri ventimila senzatetto. Per quanto riguarda i senzatetto stranieri, semplicemente li si rimanda a casa propria.

Evidentemente è giusto l’ostracismo verso i volontari che distribuiscono cibo ai clandestini che gravitano intorno alla Stazione Termini e anche l’acqua gelida spruzzata intorno alla stazione per evitare che diventi un dormitorio notturno.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un uomo, ieri sera, 21 febbraio, poco dopo le 21, si è rivolto ai militari dell’esercito in servizio di vigilanza presso piazza dei Cinquecento davanti alla stazione Termini a Roma.

Aveva una vistosa ferita alla mano. Il ferito ha raccontato che l’aggressore, dopo averlo minacciato per motivi al momento ignoti, gli ha staccato un dito con un morso.

Vox

Aggressione choc alla stazione Termini, un uomo “vestito di nero” ha preso a bastonate un 43enne, gli ha strappato un dito a morsi e poi è fuggito via.

Il 43enne si trovava sotto una pensilina in piazza dei Cinquecento quando è stato avvicinato da quello che ha definito essere un senzatetto armato di bastone. Prima le minacce e poi le bastonate, che lo hanno ferito. Ma non è finita qui: l’aggressore ha poi morso la mano del 43enne, staccandogli un dito.

La vittima è stata trasportata in codice giallo al Policlinico Agostino Gemelli. Sul posto sono intervenuti, su segnalazione dell’Esercito, i poliziotti del commissariato Colombo e i colleghi del Reparto Volanti. Sul luogo dell’aggressione anche gli agenti del commissariato Viminale, a cui sono state delegate le indagini, e la Polizia Scientifica.




Un pensiero su “Orrore a Roma: senzatetto stacca a morsi il dito a un uomo”

I commenti sono chiusi.