Baby gang assaltano ambulanze a Milano e Genova: volontari massacrati

Condividi!

Come sempre, quando non viene specificata la nazionalità dei delinquenti, significa che sono stati loro. E’ quello che accade nelle banlieu parigine.

Gravissimo episodio avvenuto a Melzo venerdì 11 febbraio 2022 in tarda serata. Vittima un soccorritore della Vignate soccorso, che ha rimediato botte e lividi.

L’equipaggio era intervenuto in una zona centrale della città per prestare aiuto a una giovane segnalata con problemi di eccessiva assunzione di alcolici. Secondo le prime informazioni, i soccorritori erano già scesi mentre l’autista ha cercato di percorrere una strada traversa per avvicinarsi meglio con l’ambulanza. In questo breve tragitto si è imbattuto in un gruppetto di teppisti che hanno colpito il mezzo. L’uomo, sceso per capire cosa fosse accaduto, è quindi stato aggredito. I giovani criminali si sono moltiplicati e dopo averlo preso a calci e pugni lo hanno lasciato dolorante con ferite, lividi e contusioni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo stesso a Genova. Erano stati inviati al porticciolo di Nervi per soccorrere una ragazzina di 15 anni ubriaca e in grossa difficoltà, ma sono stati aggrediti da un gruppo di giovani che si trovava insieme a lei.

Vittime dell’aggressione alcuni militi di un’ambulanza genovese che, nella serata di sabato 12 febbraio 2022, sono stati colpiti da bottiglie, bicchieri di plastica e oggetti vari lanciati da altri ragazzi presenti al porticciolo. Fortunatamente, secondo quanto riferito dalla Pubblica Assistenza Nerviese, i volontari intervenuti sul posto sono stati colpiti ‘solo’ da qualche bicchiere di plastica e nessuno di loro ha riportato ferite o contusioni.

Hanno dovuto rapidamente caricare la ragazza in ambulanza e scappare via per portarla al pronto soccorso dell’ospedale San Martino. Non è la prima volta, riferiscono dalla Pubblica Assistenza Nerviese, tempo fa un episodio simile era successo in piazza Duca degli Abruzzi.




4 pensieri su “Baby gang assaltano ambulanze a Milano e Genova: volontari massacrati”

  1. A Nervi! Strano… è un luogo bellissimo e molto ben abitato… almeno, lo era. È incominciato il declino con quei due criminali ed il bambino ucciso in casa, storie di droga e violenza, mi pare che i responsabili siano dentro ora.

I commenti sono chiusi.