AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Zouma, Brigitte Bardot contro la bestia: “Fuori dalla Francia”

Vox
Condividi!

Il club londinese ha dichiarato di aver multato Zouma “l’importo massimo possibile”, ovvero uno stipendio di due settimane, pari a £ 250.000 (“con il giocatore abbiamo deciso di devolvere la multa in beneficenza per il benessere degli animali”, ha fatto sapere il West Ham) e di aver condannato il comportamento del francese. La Rspca (Royal society for the prevention of cruelty to animals) ha preso in cura i due gatti di Zouma e sta conducendo un’indagine.

Il giocatore ha perso la sponsorizzazione da parte di Adidas. Vitaly, partner del West Ham, ha sospeso la sua sponsorizzazione al club “con effetto immediato”, dicendo di essere “estremamente delusa” dal giudizio mostrato dal West Ham in risposta al video. E oggi anche “Experience Kissimmee”, l’autorità turistica della contea di Osceola, in Florida, ha fatto lo stesso, terminando la sua sponsorizzazione agli Hammers.

Il c.t. della Nazionale francese, Didier Deschamps, ha commentato così l’accaduto: “È qualcosa di inammissibile, intollerabile, una crudeltà senza nome, ma non sono un pubblico ministero, devo selezionare i giocatori in base a criteri diversi”, ha spiegato a France 3.

Vox

Brigitte Bardot: “Non voglio più che un imbecille del genere vesta la maglia della nazionale francese”. Chiarissima.

Vittimista e priva di senso la posizione di Michail Antonio, compagno di squadra di Zouma nel West Ham. A Sky ha detto: “Pensate che il suo gesto sia peggio del razzismo? Non perdono e non sono d’accordo con quanto fatto da Zouma, ma ci sono persone che sono state fermate per razzismo e hanno giocato a calcio in seguito”.

Ma certo, vuoi mettere dire che Zouma è un “negro di merda” quanto sia più grave rispetto a torturare dei gattini? Voi il razzismo ce lo tirate fuori.

Comunque abbiamo imparato che a livello mediatico ‘gattini battono negri’.




3 pensieri su “Zouma, Brigitte Bardot contro la bestia: “Fuori dalla Francia””

  1. Che sia ben chiaro: per me ogni gatto morto e’ un gatto in meno.
    Ma vale anche per il negro…quindi…

I commenti sono chiusi.