Casini verso il Quirinale: “E’ tempo di sparare agli scafisti che scaricano clandestini in Italia”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Con gli scafisti che scaricano sulle coste italiane centinaia di immigrati clandestini, siamo in guerra. Oggi si deve poter sparare”.

Uomini che le forze dell’ordine devono fermare a tutti i costi, armi in pugno, appena toccano terra o appena si liberano in mare del loro disgraziato carico umano.

“Con gli scafisti – annunciava cupo Casini – non servono le buone maniere, oggi si deve poter sparare”.




23 pensieri su “Casini verso il Quirinale: “E’ tempo di sparare agli scafisti che scaricano clandestini in Italia””

  1. @zanetti
    Quello credo venga installato sottopelle a mo’ di pacemaker e pare un banale chip passivo.
    Non circola nel sangue.
    Poi spero di sbagliarmi però io rimango in modalità San Tommaso. Anche per evitare di dare sazi a detrattori e cornacchie varie che infestano il paese.

I commenti sono chiusi.