Barcone carico di musulmani diretto in Italia finisce in Tunisia e affonda

Condividi!

Davanti alla Tunisia: 6 morti accertati, una trentina i dispersi, nel naufragio di un barcone partito dalle coste della Libia e che ha fatto naufragio al largo della Tunisia, vicino Zarzis.

VERIFICA LA NOTIZIA

«I migranti a bordo erano 70, al momento sono solo 34 i sopravvissuti, soccorsi dalle autorità tunisine. Sei i cadaveri recuperati. I dispersi sarebbero 30, ma continuano le ricerche», dice il portavoce dell’Oim, tal Flavio Di Giacomo.

Nel barcone c’erano egiziani, sudanesi e marocchini; i sopravvissuti sono stati sbarcati nel porto tunisino di Ben Guerdane.

Al largo della Sicilia orientale continua a molestare le acque territoriali italiane la Geo Barents che ha più volte chiesto a Malta e Italia un porto dopo aver effettuato la scorsa settimana sei operazioni di scafismo in Libia, l’ultima il 21 gennaio. La nave di Msf ha più volte rinnovato la richiesta di «Pos», finora senza esito.

Finirà in Italia.




7 pensieri su “Barcone carico di musulmani diretto in Italia finisce in Tunisia e affonda”

I commenti sono chiusi.